Domino Solutions da la possibilita' di visionare 6 portafogli aggressivi e difensivi, ETF e azioni, sia americani sia europei. Offre anche un servizi di report giornaliero per investire in CFD intraday su forex, materie prime, azioni e indici con azioni dove investire, alert intraday, come guadagnare col forex, come investire 30000 euro, come investire i propri soldi, etf cina, etf mercati emergenti

Condividi questo articolo con colleghi o amici:


Gli investitori dei dividendi devono trascurare le fluttuazioni dei prezzi

18 Luglio 2013

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.



In queste ultime settimane siamo bombardati di informazioni dal mercato azionario ovunque ci giriamo. Potete trovare i prezzi delle azioni su molti canali televisivi, giornali, internet e telefoni cellulari. Questo eccesso di informazioni crea un sovraccarico di informazioni che genera la voglia di comprare e vendere azioni in pochi secondi. La frenesia prende il sopravvento e non si sta più nella pelle a vedere titoli salire senza essere entrati. Ciò potrebbe rivelarsi molto pericoloso per i nostri obiettivi.

Varie ricerche hanno dimostrato che gli investitori che sono spesso attivi sul mercato generano rendimenti più bassi rispetto a quelli che invece operano di meno. E' difficile, lo sappiamo, ma gli investitori dovrebbero ignorare le fluttuazioni di prezzo e semplicemente concentrarsi sui fondamentali.

Nel grafico qui sotto potete visionare l'andamento dei guadagni di titoli hanno offerto dividendi dal 1957 al 2011 investendo 1000 dollari. Noterete che investendo 1000 dollari in titoli che offrivano dividendi alti o molto alti, avreste avuto ritorni pazzeschi, da 500.000 a 600.000 dollari in 55 anni, una media di quasi il 13% annuo. Con dividendi medi, bassi o addirittura molto bassi i ritorni sono molto più miti, ma i titoli in questo periodo hanno sofferto meno degli sbalzi d'umore dei mercati. Ovvio che se avessi una linea temporale di investimento di 55 anni non ci dovremmo preoccupare degli sbalzi d'umore, ma il grafico è solo per farvi capire come le società che offrono dividendi hanno sempre battuto lo S&P500 indipendentemente dagli scossoni dei mercati, ritracciamenti e/o recessioni.



Gli investitori dovrebbero concentrarsi sui fondamentali delle società, al fine di trarre profitto nel lungo periodo. Concentrandosi sulle prestazioni a lungo termine, l'investitore si prende tempo per capire il tipo di business e di determinare se la società ha una possibilità di guadagno crescente nel tempo. Se i guadagni sono in aumento, è probabile che il mercato premierà le azioni della società con un prezzo più elevato e la società sarà in grado di premiare i propri azionisti con dividendi più elevati.

A volte però, i prezzi delle azioni si allontanano dai fondamentali, questa è la tipica situazione in cui la pazienza degli investitori è messa a dura prova. Durante i periodi di euforia dei mercati azionari, gli investitori che possiedono dividendi affidabili, tendono a sentirsi in sintonia con il resto del mercato, in quanto i titoli in portafoglio crescono e tendono a consegnare rendimenti a doppia cifra.

Durante le correzioni la musica cambia, e gli stessi titoli che prima crescevano, tendono a perdere parte dei loro guadagni. E' durante le correzioni di mercato che gli investitori di società sane, continuano a generare un ritorno sul loro investimento. Questo ritorno è sotto forma di dividendo che viene depositato direttamente sul conto corrente dell'investitore regolare ogni tre mesi.

Come investitori di dividendi tuttavia, dobbiamo essere pronti ad abbracciare periodi di tempo in cui i prezzi delle azioni declinino. Consideriamo questi periodi come delle opportunità per aggiungere alle nostre posizioni esistenti acquistando azioni di società che sono sempre state sopravvalutate in precedenza. Dopo di che, attendizmo pazientemente mentre le aziende eseguono le loro strategie e prosperino, anche se il mercato azionario potrebbe metterci qualche anno per riconoscerlo. Fino a quando i fondamentali sono solidi, e fintanto che il dividendo non è tagliato o eliminato, questi titoli vanno tenuti in portafoglio.

Ad esempio, tra il 1972 e il 1985, le azioni della Procter & Gamble (PG) sono state praticamente piatte. L'unico rendimento che gli investitori hanno ottenuto derivava dai dividendi. Nel 1985, il dividendo aumentatò del 233%, e il titolo scese del 4,30%. Per gli investitori che detenevano le azioni di Procter & Gamble (PG) a prezzi d'ingresso più bassi, tuttavia, il loro rendimento sul prezzo era comunque un guadagno, nonostante la stagnazione complessiva dei prezzi delle azioni. Nonostante il fatto che il prezzo fu piatto per 13 anni, i guadagni erano in aumento, pertanto, l'asset fu comunque positivo.

Purtroppo gli investitori non imparano mai, alla fine del 1999, Procter & Gamble (PG) era scambiata a 55 $ producendo solo un 1,20%. Il titolo scese dopo alcune notizie negative fino a 27 $, e ci sono voluti quattro anni prima che il titolo raggiunse i suoi massimi nel 2000.

Il dividendo aumentò di oltre il 50% durante quel periodo e per gli investitori che hanno acquistato Procter & Gamble (PG) nel 1980 stavano già generando alti rendimenti. Ciò significava che la volatilità dei prezzi delle azioni non dovrebbe spaventare, finchè i dividendi continueranno ad aumentare.

Un altro esempio emblematico fu quello del gigante McDonald (MCD). Il prezzo delle azioni declinarono dal suo massimo di 49 $ ad azione ai suoi minimi di 13 $ dollari nel 1999. Questo fu causato dalla sopravvalutazione del titolo, anche se gli investitori in quel periodo continuarono a prendere i loro dividendi. In verità dividendi non alti, intorno all'1%, questo certamente non ha espresso molto in termini di rendimenti per gli azionisti. Oggi però McDonald (MCD) vale 100 $ ad azione.

D'altra parte, alcune società a prezzi interessanti divennero ancora più convenienti da acquistare durante la crisi finanziaria del 2007. Titoli come Johnson & Johnson (JNJ), Abbott (ABT) e McDonald (MCD), hanno fornito agli azionisti un flusso crescente di dividendi con valutazioni estremamente interessanti. Gli investitori sono stati sostanzialmente ripagati nel tenere queste azioni durante quel periodo tumultuoso. Allo stesso tempo, i fondamentali stavano migliorando, e gli investitori poterono dormire sonni tranquilli con questi investimenti, nonostante il fatto che sembrava che il mondo intero stesse cadendo a pezzi, oggi è dimostrato.

Per riassumere, chi investe in dividendi a lungo termine deve aspettarsi di vedere una certa volatilità dei prezzi, anche se i fondamentali dei loro titoli sono fantastici. E' importante disporre di criteri di ingresso suscettibili a cali del prezzo fino a quando i fondamentali sono ottimi. Nel caso di Procter & Gamble nel 1972, 1999 e 2007, nonostante il fatto che i fondamentali erano solidi, il prezzo delle azioni erano troppo care.

I successivi miglioramenti nelle valutazioni delle azioni indussero gli investitori ad aggiungere o avviare posizioni in questi titolo, ad esempio, subito dopo il crollo del 1987, Warren Buffett iniziò ad accumulare Coca Cola e a quel tempo il costo medio del titolo era di 3.24 $ ad azione, oggi vale 40 $, dopo due split. Per gli investitori a lungo termine, come Warren Buffett, il flusso di dividendi in aumento, il suo rendimento coninuò a salire, e lui continuò a reinvestire producendo flussi di cassa sempre più positivi per la sua società, la Berkshire Hathaway (BRK.B).

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo




Tag:

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.


SEGUI I NOSTRI ALERT GRATIS
Vorrei essere informato gratuitamente
tramite email ogni volta che modificate
il vostro portfolio One Million Dollar


SEGUICI SU GOOGLE+
ADV
ULTIMI ARTICOLI
2017-07-21 Molto spesso le azioni del settore tecnologico sono considerate per trader giovani che hanno tempo per resistere alle tempeste inevitabili che portano. Abbiamo eseguito un'analisi del settore in base anche alle trimestrali che stanno uscendo in questo periodo e Microsoft (MSFT) mi ha colpito particolarmente, ancora una volta fa un surprise e sembra...
2017-07-19 I prezzi del petrolio greggio saliranno mediamente tra i 53 dollari al barile nel 2017 fino a 56 dollari al barile nel 2018. L'amministrazione statunitense per l'energia ha reso noto un report che mostra queste previsioni. La volatilità non sarà così male come nel 2016. I trader di commodities hanno alzato anche il livello di prezzo nei loro contra...
2017-07-17 Venerdì negli Stati Uniti sono stati resi noti dei dati economici piuttosto deboli, che hanno svolto il ruolo maggiore nel successivo andamento della coppia EURUSD, anche perché ci si sta cominciando a chiedere se la Federal Reserve sarà in grado di innalzare i tassi d’interesse senza alcun tipo di slancio dell’economia, e questo naturalmente non f...
2017-07-14 I futures dello zucchero, una materia prima fondamentale in tutto il mondo, sono scesi al minimo di 10,13 centesimo per libbra dall'Agosto 2015, ultimo minimo registrato. Il prezzo basso ha causato un rallentamento della macinazione e la domanda ha cominciato ad aumentare i prezzi. La mancanza di forniture ha causato un disavanzo dove la domanda er...
2017-07-13 Nel 1972 prende il via a Rimini l'attività della Società, all'epoca sotto la denominazione sociale di M.A.R.R., Magazzini Alimentari Riuniti Riminesi di Ceccarelli - Sberlati & C. s.n.c., per la fornitura e distribuzione di prodotti alimentari a ristoranti ed alberghi della riviera romagnola. Nel 1979 entra nel capitale il Gruppo Cremonini. Qua...
DOMINO SOLUTIONS CONSIGLIA
Investire come Warren Buffett: Strategie di acquisizione e value investing per guadagnare in borsa
CATEGORIA ARTICOLI

Analisi ETF
Analisi Tecnica
Economia generale
Grandi investitori
Materie prime
Report Domino
Società analizzate
Valute
Warren Buffett
Ultimi Articoli
come investire i risparmi, investire 50000 euro, ETF mercati emergenti, giocare in borsa, investimenti sicuri, scalping trading, forex scalping strategies, short etf, investire in oro, etf cina, come investire in azioni
come investire 30000 euro, come investire 20000 euro, come investire denaro oggi, come investire i risparmi oggi, investire in oro conviene, come investire 60000 euro, portafoglio ETF, migliori azioni 2015
ETF metalli preziosi, come investire nel 2016, come investire 2016
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319