Domino Solutions da la possibilita' di visionare 6 portafogli aggressivi e difensivi, ETF e azioni, sia americani sia europei. Offre anche un servizi di report giornaliero per investire in CFD intraday su forex, materie prime, azioni e indici con azioni dove investire, alert intraday, come guadagnare col forex, come investire 30000 euro, come investire i propri soldi, etf cina, etf mercati emergenti


Condividi questo articolo con colleghi o amici:


Investire nel settore farmaceutico e biotecnologico, stime del 2014

28 Marzo 2014

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.



Il settore farmaceutico lentamente si sta riprendendo dall'impatto subito dalla caduta dei brevetti di diverse società nel corso degli ultimi anni. Il peggio sembra passato e il NYSE ARCA Pharmaceutical Index (^DRG) è salito del 21,4% rispetto al 2012. Finora nel 2014 l'indice è in crescita del 6,9%. Diverse aziende, che hanno lottato negli ultimi anni con i bilanci, sono ora sul percorso di recupero. I nuovi prodotti dovrebbero iniziare a contribuire in modo significativo ai risultati e la maggiore visibilità della linea di prodotti, con l'utilizzo appropriato della liquidità, dovrebbe far aumentare la fiducia nel settore.

I prodotti che hanno perso l'esclusività di recente sono Cymbalta e Evista di Eli Lilly (LLY) e Nexium di AstraZeneca (AZN) i quali diventeranno generici da maggio 2014 negli Stati Uniti, dove le vendite sono state di circa 2,1 miliardi dollari nel 2013.

Le aziende si preparano alla ristrutturazione e occhio alle acquisizioni

Il settore farmaceutico ha assistito ad importanti fusioni e acquisizioni nel corso degli ultimi due anni. Nel prossimo futuro ci aspettiamo che le acquisizioni continuino. Le collaborazioni sulla ricerca e sviluppo sono aumentate in modo significativo. Diverse aziende farmaceutiche seguono piccole smallcap che stanno studiando o sono in fase di studio di farmaci molto promettenti, questo permetterebbe all'azienda madre di spendere molti meno soldi in fase di sviluppo con un vantaggio enorme anche in termini di tempi.



Le piccole imprese biotech sono molto ben disposte alle collaborazioni. La maggior parte di queste aziende trovano difficoltà nel raccogliere denaro, rendendo difficile la sopravvivenza e continuare con lo sviluppo di nuovi farmaci in fase di sviluppo che potrebbero essere promettenti. Pertanto, ha senso per loro cercare accordi con aziende farmaceutiche che sono sedute su enormi mucchi di denaro contante.

Consigliamo titoli biotech che offrono interessanti prodotti o tecnologie che possano essere utilizzati per lo sviluppo di nuove terapie. Le aree terapeutiche che potrebbero essere più interessanti sono immuno-oncologia, oncologia, disturbi del sistema nervoso centrale, diabete e infiammazioni. Il mercato del virus dell'epatite C (HCV) tuttora sta attirando molta attenzione nel mondo farmaceutico.

Un'altra tendenza che stiamo vedendo in questi ultimi mesi è la cessione di segmenti di business non-core. Pfizer (PFE) ha venduto la sua unità Capsugel e il suo business Nutrition nell'agosto del 2011 e novembre 2012, rispettivamente. Pfizer poi ha scorporato la propria attività sulla salute degli animali in una nuova società, Zoetis (ZTS).

Nel frattempo GlaxoSmithKline (GSK) ha ceduto alcune marche non-core dal suo segmento Consumer Healthcare. Abbott Labs (ABT) si è divisa in due società quotate in borsa separatamente, mentre la prima si occupa di prodotti medici diversificati, l'altra, AbbVie (ABBV) è concentrata su prodotti farmaceutici basati sulla ricerca.

Le attività di ristrutturazione sono un grande guadagnando per le aziende farmaceutiche che cercano di tagliare i costi e razionalizzare le operazioni. La maggior parte di queste aziende stanno rivalutando le loro condotte e interrompere programmi che non hanno un profilo rischio-beneficio favorevole. Alcune delle aziende che hanno annunciato piani di ristrutturazione sono Merck (MRK) e Eli Lilly.

La sfida di conquistare i mercati emergenti

Un'altra tendenza visto nel settore farmaceutico è un focus sui mercati emergenti. Aziende come Mylan, Pfizer, Merck, Eli Lilly, Glaxo e Sanofi sono tutte alla ricerca di espandere la propria presenza in India, Cina, Brasile e altri mercati emergenti. Fino a poco tempo fa, la maggior parte degli sforzi di commercializzazione erano concentrati negli Stati Uniti - il più grande mercato farmaceutico - insieme con l'Europa e il Giappone. I mercati emergenti stanno lentamente e costantemente guadagnando importanza e diverse aziende stanno spostando la loro attenzione su queste aree.

Tuttavia, mentre la maggiore domanda per i farmaci, le iniziative dei governi verso la sanità, aumento di pazienti e aumento dell'uso dei generici, dovrebbe contribuire a guidare la domanda, si segnala che i mercati emergenti non sono immuni a farmaci generici a basso costo. Inoltre le indagini sulle accuse di corruzione in Cina potrebbero mettere un tappo sulla crescita a breve termine. Nel frattempo la crescita in Europa continuerà ad essere sotto pressione dalle misure di austerità e di contenimento dei costi.

Le trimestrali con le stime del 2014

Tutte le società del settore medico hanno riportato i dati del quarto trimestre e dell'intero esercizio 2013. Mentre l'utile ha mostrato dati piuttosto impressionanti, i rapporti di crescita sono stati modesti. I risultati del quarto trimestre sono stati caratterizzati dalle turbolenze monetarie nonché dall'impatto dei generici sul mercato. I ricavi totali sono saliti del 5,3% nel trimestre, contro una crescita del 5,8% nel terzo trimestre del 2013.

Guardando le aspettative sugli utili per il primo trimestre 2014, gli utili dovrebbero diminuire del 3,3%. Le difficili sfide per alcune aziende sono i movimenti valutari negativo e qualche brevetto decaduto, sfide che influenzeranno la crescita del primo trimestre. Tuttavia la crescita dovrebbe riprendere dal secondo trimestre per il quale si prevede una crescita degli utili dell'1,6%.

Nel complesso gli utili 2014 sono attesi in crescita del 6,5%.

Concentrarsi sui nuovi prodotti

Il 2013 ha visto l'approvazione da parte dell'FDA di 27 nuovi farmaci, circa un terzo (33%) di quelli presentati per malattie non rare. Questi includono farmaci come Invokana (per il diabete di tipo II), Kadcyla (per il cancro al seno in fase avanzata HER2), Sovaldi (un trattamento orale senza interferone per alcuni pazienti con epatite C cronica) e Mekinist (melanoma metastatico).

Un ulteriore terzo dei farmaci approvati rientrano nella categoria rare, che colpiscono 200.000 americani o meno all'anno. Questi includono Imbruvica (linfoma cellulare), Gazyva (leucemia linfatica cronica), Kynamro (ipercolesterolemia familiare omozigote) e Adempas e Opsumit (ipertensione arteriosa polmonare).




Tag:

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.


SEGUI I NOSTRI ALERT GRATIS
Vorrei essere informato gratuitamente
tramite email ogni volta che modificate
il vostro portfolio One Million Dollar


SEGUICI SU GOOGLE+
ADV
ULTIMI ARTICOLI
2017-05-25 Altria Group è una holding. E' impegnata nella produzione e vendita di sigarette e di altri prodotti negli Stati Uniti; UST LLC (UST), tramite le sue controllate si occupa della produzione e vendita di prodotti vinicoli e John Middleton Co. (Middleton) è impegnata nella produzione e vendita di sigari fatti a macchina di grandi dimensioni. Philip Mo...
2017-05-18 Più spesso di quanto possiate immaginare, siamo costretti, in abito finanziario, a prendere decisioni molto importanti, una di queste è sicuramente "quando vendere". La paura di perdere denaro porta ad un processo decisionale sbagliato, è proprio questo processo che porta l'investitore a vendere le azioni dopo un crollo e ad acquistarle quando sono...
2017-05-15 La coerenza e la longevità sono i segni distintivi dell'investimento di dividendi. Poiché i mercati finanziari globali sono entrati in un periodo di instabilità, questi fattori hanno assunto una maggiore importanza per gli investitori che desiderano far crescere i loro portafogli durante i periodi incerti. Se la coerenza e la longevità sono ciò che...
2017-05-11 Il gruppo Biesse opera nel mercato delle macchine e dei sistemi destinati alla lavorazione di legno, vetro e pietra. La società offre soluzioni modulari che vanno dalla progettazione di impianti "chiavi in mano" per la grande industria del mobile, alle singole macchine automatiche e centri di lavoro per la piccola e media impresa, fino alla progett...
2017-05-02 Reply Spa (REY.MI) è una società italiana di consulenza, system integration, applicazioni di digital services, specializzata nella progettazione, implementazione e manutenzione di soluzioni basate su Internet e sulle reti sociali. Fondata nel 1996, da un gruppo di manager del settore Information Technology guidato da Mario Rizzante, a Torino l'a...
DOMINO SOLUTIONS CONSIGLIA
Investire come Warren Buffett: Strategie di acquisizione e value investing per guadagnare in borsa
CATEGORIA ARTICOLI

Analisi ETF
Analisi tecnica
Economia generale
Grandi investitori
Materie prime
Report Domino
Società analizzate
Valute
Warren Buffett
Ultimi Articoli
come investire i risparmi, investire 50000 euro, ETF mercati emergenti, giocare in borsa, investimenti sicuri, scalping trading, forex scalping strategies, short etf, investire in oro, etf cina, come investire in azioni
come investire 30000 euro, come investire 20000 euro, come investire denaro oggi, come investire i risparmi oggi, investire in oro conviene, come investire 60000 euro, portafoglio ETF, migliori azioni 2015
ETF metalli preziosi, come investire nel 2016, come investire 2016
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319