Domino Solutions da la possibilita' di visionare 6 portafogli aggressivi e difensivi, ETF e azioni, sia americani sia europei. Offre anche un servizi di report giornaliero per investire in CFD intraday su forex, materie prime, azioni e indici con azioni dove investire, alert intraday, come guadagnare col forex, come investire 30000 euro, come investire i propri soldi, etf cina, etf mercati emergenti

Condividi questo articolo con colleghi o amici:


Acquistare small cap americane dopo la tempesta perfetta

11 Febbraio 2015

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.



Lo scorso anno è stato un anno difficile per i titoli americani a piccola e media capitalizzazione, ma c'è motivo di pensare che il 2015 possa essere diverso. Per gli investitori che hanno meso una parte dei loro investimenti nelle small-cap lo scorso anno, pensiamo che possa essere il momento di prendere nuovamente in considerazione il loro obiettivo a lungo termine. Nel corso del tempo, una ripartizione costante dell'asset class ha pagato. Ma prima, diamo un breve sguardo a ciò che è andato storto nel 2014.

La valutazione è stata una parte fondamentale del problema, i titoli di piccola capitalizzazione, sopratutto nomi dei settori tecnologici e biotecnoloci, hanno iniziato l'anno con valutazioni relativamente alte, sia in termini assoluti che relativi, rispetto alle loro controparti large-cap. Quando gli utili segnalati non sono riusciti a raggiungere le iniziali aspettative a causa di un insolito inverno rigido, per molte di loro, c'è stato un inasprimento da parte degli investitori confronti di tutta la classe delle smallcap.

Gli utili maggiormente diversificati dei loro coetanei a maggiore capitalizzazione hanno retto molto meglio. Anche la volatilità ha fatto i suoi danni. Un attacco di turbolenze del mercato all'inizio del quarto trimestre, innescato dal precipitare dei prezzi del petrolio e dalle preoccupazioni circa l'economia globale, ha portato molti investitori a ritirarsi dall'effettuare investimenti più rischiosi, per via del ritracciamento dei titoli azionari in generale e a rifugiarsi in porti sicuri come i titoli del Tesoro USA.

Le società a bassa capitalizzazione soffrono in maniera sproporzionata la diminuzione dell'appetito per il rischio. In altre parole, il 2014 è stato una sorta di tempesta perfetta per le aziende di piccole dimensioni. I titoli di piccola e media capitalizzazioni dell'indice Russell 2500 (SMID-cap) hanno comunque fornito un rendimento positivo modesto in termini assoluti, ma era ben fuori dal ritmo impostato nei precedenti due anni e ben al di sotto di quanto abbiano fatto i titoli a larga capitalizzazione.



Ora osservando più attentamente, ci renderemo conto che nel corso del tempo, le azioni di bassa capitalizzazione sono state interpreti stellari. A nostro avviso il contesto per questa asset class si è illuminato. Il rafforzamento dell'economia statunitense, che dovrebbe continuare a crescere più rapidamente delle economie degli altri paesi, favorisce le più piccole, imprese orientate a livello nazionale, perché una percentuale maggiore delle loro vendite sono interne. Questo dovrebbe beneficiare la crescita degli utili delle aziende di piccola capitalizzazione. Inoltre, le small-caps sembrano oggi più ragionevolmente valutate di quanto non lo fossero all'inizio del 2014.

E' la durata dell'investimento che conta, non il Timing del mercato. Di conseguenza, riteniamo che gli investitori che hanno tagliato i loro investimenti in small-cap durante i periodi di crisi dello scorso anno potrebbero voler pensare di ripristinare il loro obiettivo a lungo termine. Le azioni di piccola capitalizzazione sono più volatili rispetto alle grandi capitalizzazione, questo è uno dei motivi per cui si tende a trascurarle.

La media delle azioni del Russell 2000, per esempio, ha meno di sette analisti che le coprono, rispetto ai 16 per la media dei titoli del Russell 1000. Come abbiamo visto, questa negligenza è spesso la causa per cui piccole aziende vengono fraintese e i prezzi non sono adeguati. Queste aziende però danno anche, ai gestori attivi, maggiori opportunità di aggiungere valore, soprattutto se hanno le risorse di ricerca necessarie per scavare nei fondamentali societari. A nostro avviso, gli investitori dovrebbero guardare al di là delle prestazioni dello scorso anno e prendere in considerazione il mantenimento di una dotazione di titoli a piccola capitalizzazione, perché se il 2015 si rivela essere l'anno in cui l'economia americana innesta finalmente la marcia alta, la probabile corsa potrà essere molto più agevole.




Tag:

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.


SEGUI I NOSTRI ALERT GRATIS
Vorrei essere informato gratuitamente
tramite email ogni volta che modificate
il vostro portfolio One Million Dollar


SEGUICI SU GOOGLE+
ADV
ULTIMI ARTICOLI
2017-10-19 Anche se non tutti gli investitori professionali e gli analisti ritengono che le valutazioni del mercato azionario siano in un territorio da bolla, la maggior parte probabilmente sarebbe d'accordo sul fatto che le molte imprese statunitensi siano in ipercomprato. Il rapporto P/E dello SP500 è ad un livello storico alquanto elevato, così alto lo è s...
2017-10-11 Fincantieri SpA (FCT.MI) è uno dei più importanti complessi cantieristici navali d'Europa e del mondo: azienda pubblica italiana, già di proprietà dell'IRI fin dalla sua fondazione, è oggi controllata al 71,6% da Fintecna S.p.A., finanziaria del Ministero dell'economia e delle finanze. Fincantieri, nata dall'IRI come società finanziaria di stato...
2017-10-09 Abbiamo sottolineato più volte il timore di cadute dei mercati dovute ai mercati iperdrogati, in un'intervista al Financial Times, Wolfgang Schäuble, che ha guidato una delle più grandi economie mondiali negli ultimi otto anni, ha dichiarato che c'è il pericolo di "nuove bolle" che potrebbero formarsi proprio a causa dei trilioni di dollari che le ...
2017-10-05 Le elezioni tedesche sono state archiviate, non senza novità. Come previsto ha vinto la cancelliera Merkel, ma ha perso l'8% rispetto alle precedenti elezioni. Sconfitti i partiti tradizionali, con conseguente difficoltà nel riformulare la grande alleanza, il vincitore è stato il partito nazionalista di estrema destra AFD, primo partito di estrema ...
2017-09-26 Molto spesso Settembre è stato citato come uno dei mesi peggiori dove acquistare titoli azionari. Statisticamente abbiamo sfatato questo mito, ma la leggenda metropolitana rimane, chi vuole andare contro il mercato? Noi non sicuramente, quindi prepariamoci per Ottobre, dove per magia, forse, tutto tornerà a crescere. Spesso abbiamo segnalato ti...
DOMINO SOLUTIONS CONSIGLIA
Investire come Warren Buffett: Strategie di acquisizione e value investing per guadagnare in borsa
CATEGORIA ARTICOLI

Analisi ETF
Analisi Tecnica
Economia generale
Grandi investitori
Materie prime
Report Domino
Società analizzate
Valute
Warren Buffett
Ultimi Articoli
come investire i risparmi, investire 50000 euro, ETF mercati emergenti, giocare in borsa, investimenti sicuri, scalping trading, forex scalping strategies, short etf, investire in oro, etf cina, come investire in azioni
come investire 30000 euro, come investire 20000 euro, come investire denaro oggi, come investire i risparmi oggi, investire in oro conviene, come investire 60000 euro, portafoglio ETF, migliori azioni 2015
ETF metalli preziosi, come investire nel 2016, come investire 2016
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319