Domino Solutions da la possibilita' di visionare 6 portafogli aggressivi e difensivi, ETF e azioni, sia americani sia europei. Offre anche un servizi di report giornaliero per investire in CFD intraday su forex, materie prime, azioni e indici con azioni dove investire, alert intraday, come guadagnare col forex, come investire 30000 euro, come investire i propri soldi, etf cina, etf mercati emergenti

Condividi questo articolo con colleghi o amici:


Il cambio EURUSD continua a mostrare un dollaro forte

10 Marzo 2015

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.



Il cambio EURUSD continua toro nei confronti del dollaro, spinto dalla divergenza nella politica monetaria, prosegue oggi dopo essersi consolidato brevemente ieri. Il biglietto verde è stato scambiato sui nuovi massimi contro l'euro, yen e dollaro australiano, più forte contro tutte le principali anche dei mercati emergenti. Le sole eccezioni sono il dollaro di Hong Kong e lo yuan cinese, che sono rimasti piatti.

Non c'è stato alcun nuovo impulso. I commenti del presidente uscente della Fed di Dallas, Fisher, sono stati chiari sul come aspettare troppo a lungo per aumentare i tassi potrebbe forzare un'azione più aggressiva in seguito. Non c'è nulla di nuovo però che lo sostenga nella sua dura linea. Il presidente della FED di Cleveland, Mester, ha ribadito che l'economia dovrebbe continuare a funzionare, ma sostiene che un'innalzamento dei tassi di interesse a metà sarebbero opportuni. Tuttavia, sul breve termine è più sensibile ai tempi di azione della Fed, cioè rimanere impassibili. Se non altro, si continua a consolidare il rialzo dei rendimenti osservati in risposta ai dati di lavori alla fine della scorsa settimana.



Il programma di acquisto del settore pubblico dell'Eurosistema continua è cominciato ieri e sembra essere aiutare il dollaro verso limiti di parità. Dall'esperienza degli Stati Uniti, il legame sarebbe "un raduno" in previsione degli acquisti delle banche centrali e poi l'inizio di un sell-off in piega regola. I rendimenti obbligazionari europei continuano a scendere. Il nuovo record dei decennali sono stati registrati in Germania, Italia, Spagna, Portogallo e Paesi Bassi. I rendimenti sui biennali invece in Francia, Italia, Spagna e Portogallo.

I dati economici per la zona euro sono misti. La produzione industriale francese è stata più forte del previsto nel mese di gennaio, in aumento dello 0,4% invece di una discesa dello 0,3% secondo le stime. Tuttavia, questa è stata segnata dal declino dello 0,1% della produzione manifatturiera, che avrebbe dovuto essere in aumento. E' stato il terzo calo mensile nel corso degli ultimi quattro mesi. Un po di luce arriva dal settore automobilistico, la cui produzione a dicembre (0,6%) ha accelerato nel mese di gennaio (1,4%).

E' difficile trovare dati positivi invece nella produzione industriale in Italia. Scesa dello 0,7% nel mese di gennaio. Questa è il suo più grande declino dallo scorso settembre. Il mercato aveva previsto un aumento dello 0,2%. Su base adjusted, la produzione industriale è scesa del 2,2% rispetto a un anno fa, questo mina anche la tendenza al miglioramento visto nell'ultimo trimestre del 2014.

La notizia più interessante viene dalla Cina. In primo luogo ha riportato i dati sull'inflazione di febbraio. I prezzi al consumo sono passati all'1,4% su base annua passando dallo 0,8% di gennaio e superando le aspettative con un aumento dell'1,0%. Su base mensile, il CPI della Cina è aumentato dell'1,2%, dopo un aumento dello 0,3% nel mese di gennaio. I prezzi del cibo sono saliti del 2,4% dall'1,1%, mentre i prezzi non alimentari si sono stabilizzati allo 0,9% dallo 0,6%. Per essere chiari, questo non sembra essere l'inizio di un nuovo ciclo toro cinese. Danno nuovo slancio, ma niente di più.

La deflazione fa sprofondare i prezzi di produzione. Il calo del 4,8% su base annua è il più forte calo in quasi sei anni. I prezzi di produzione non sono aumentati in tre anni. Parte del recente calo può essere attribuito al calo dei prezzi delle materie prime, che in parte riflettono anche un rallentamento dell'economia cinese. L'economia continua a soffrire di un eccesso di capacità.

Separatamente, funzionari del Ministero delle Finanze cinesi hanno segnalato un aumento di tre volte la quantità di obbligazioni governative rilasciare per un valore di 240 miliardi di dollari. Solo una piccola parte di questo servirà per finanziare nuove spese. La maggior parte sarà utilizzato per coprire il debito esistente fuori bilancio e avere tassi di interesse più bassi. I funzionari hanno proiettato un risparmio dai tasso di interesse di circa 40-50 miliardi di yuan. In effetti, i governi locali permetteranno di convertire le obbligazioni ad alto rendimento in province-backed comunali.

Il calendario economico per il Nord America è invece diverso. I dati principali sono inventari all'ingrosso e i rialzi sui dati del lavoro in relazione al mercato del lavoro.




Tag:

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.


SEGUI I NOSTRI ALERT GRATIS
Vorrei essere informato gratuitamente
tramite email ogni volta che modificate
il vostro portfolio One Million Dollar


SEGUICI SU GOOGLE+
ADV
ULTIMI ARTICOLI
2017-10-19 Anche se non tutti gli investitori professionali e gli analisti ritengono che le valutazioni del mercato azionario siano in un territorio da bolla, la maggior parte probabilmente sarebbe d'accordo sul fatto che le molte imprese statunitensi siano in ipercomprato. Il rapporto P/E dello SP500 è ad un livello storico alquanto elevato, così alto lo è s...
2017-10-11 Fincantieri SpA (FCT.MI) è uno dei più importanti complessi cantieristici navali d'Europa e del mondo: azienda pubblica italiana, già di proprietà dell'IRI fin dalla sua fondazione, è oggi controllata al 71,6% da Fintecna S.p.A., finanziaria del Ministero dell'economia e delle finanze. Fincantieri, nata dall'IRI come società finanziaria di stato...
2017-10-09 Abbiamo sottolineato più volte il timore di cadute dei mercati dovute ai mercati iperdrogati, in un'intervista al Financial Times, Wolfgang Schäuble, che ha guidato una delle più grandi economie mondiali negli ultimi otto anni, ha dichiarato che c'è il pericolo di "nuove bolle" che potrebbero formarsi proprio a causa dei trilioni di dollari che le ...
2017-10-05 Le elezioni tedesche sono state archiviate, non senza novità. Come previsto ha vinto la cancelliera Merkel, ma ha perso l'8% rispetto alle precedenti elezioni. Sconfitti i partiti tradizionali, con conseguente difficoltà nel riformulare la grande alleanza, il vincitore è stato il partito nazionalista di estrema destra AFD, primo partito di estrema ...
2017-09-26 Molto spesso Settembre è stato citato come uno dei mesi peggiori dove acquistare titoli azionari. Statisticamente abbiamo sfatato questo mito, ma la leggenda metropolitana rimane, chi vuole andare contro il mercato? Noi non sicuramente, quindi prepariamoci per Ottobre, dove per magia, forse, tutto tornerà a crescere. Spesso abbiamo segnalato ti...
DOMINO SOLUTIONS CONSIGLIA
Investire come Warren Buffett: Strategie di acquisizione e value investing per guadagnare in borsa
CATEGORIA ARTICOLI

Analisi ETF
Analisi Tecnica
Economia generale
Grandi investitori
Materie prime
Report Domino
Società analizzate
Valute
Warren Buffett
Ultimi Articoli
come investire i risparmi, investire 50000 euro, ETF mercati emergenti, giocare in borsa, investimenti sicuri, scalping trading, forex scalping strategies, short etf, investire in oro, etf cina, come investire in azioni
come investire 30000 euro, come investire 20000 euro, come investire denaro oggi, come investire i risparmi oggi, investire in oro conviene, come investire 60000 euro, portafoglio ETF, migliori azioni 2015
ETF metalli preziosi, come investire nel 2016, come investire 2016
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319