Domino Solutions da la possibilita' di visionare 6 portafogli aggressivi e difensivi, ETF e azioni, sia americani sia europei. Offre anche un servizi di report giornaliero per investire in CFD intraday su forex, materie prime, azioni e indici con azioni dove investire, alert intraday, come guadagnare col forex, come investire 30000 euro, come investire i propri soldi, etf cina, etf mercati emergenti



I prezzi del petrolio scendono a causa del rallentamento delle importazioni cinesi

11 Giugno 2015

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.



I futures del NYMEX WTI (West Texas Intermediate) del petrolio greggio di luglio sono diminuiti dell'1,67% e si sono stabilizzati a 58,14 dollari al barile Lunedi 8 giugno 2015. I prezzi sono scesi a causa di un rallentamento delle importazioni cinesi, il maggiore importatore asiatico. L'ETF United States Oil Fund LP (USO) e il ProShares Ultra DJ-UBS Crude Oil (UCO) sono scesi lunedì a causa di queste notizie, rispettivamente dello 0,95% e del 2,15%. Le importazioni di greggio cinesi sono diminuite del 6% a maggio rispetto ad aprile 2015. Il rallentamento è dovuto ad una manutenzione generale delle raffinerie in Cina, le stesse hanno utilizzato le scorte di petrolio che avevano in magazzino. Questo ha frenato la domanda di greggio durante lo stesso periodo, ovviamente questo ha messo pressione sui prezzi del petrolio greggio.



Il 5 giugno 2015, l'OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio) ha deciso di mantenere il suo obiettivo di produzione complessiva di 30 MMbpd (milioni di barili al giorno) per i prossimi sei mesi. Le stime indicano che le richieste basse continueranno a fare pressione sui prezzi del greggio. Il 3 giugno 2015, la EIA (US Energy Information Administration) ha riportato che le scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti sono diminuite di 1,9 milioni di barili (MMbbls) per la settimana terminata il 29 maggio, le scorte di petrolio greggio sono scese per la quinta settimana di fila. Il rapporto EIA successivo del 10 giugno 2015 ha mostrato una diminuzione di -6.8MMbbls.

La volatilità dei mercati hanno poi avuto un impatto sulle compagnie petrolifere, come ExxonMobil (XOM), Occidental Petroleum (OXY), e Hess (HES). Queste aziende rappresentano il 17% del Energy Select Sector SPDR ETF (XLE).



I dati dell'OPEC

La scorsa settimana, il 5 giugno 2015, l'OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio) ha deciso di mantenere la produzione complessiva di 30 MMbpd per i prossimi sei mesi. Il consenso di un aumento della produzione dell'OPEC avrà un impatto su alcuni produttori di petrolio degli Stati Uniti che esplorano col metodo Shale, come Continental Resources (CLR), Whiting Petroleum (WLL) e Marathon Oil (MRO).

L'OPEC sta continuando con la sua massiccia strategia di produzione di petrolio al fine di difendere la propria quota di mercato. Insieme, i membri dell'OPEC collettivamente hanno prodotto 31,2 MMbpd di greggio a maggio 2015. L'Arabia Saudita e il più grande produttore di petrolio dell'OPEC con 10,31 MMbpd di petrolio greggio prodotto nel mese di aprile. Questa pressione è l'aggiunta al mercato sovrabbondante.

Movimento del prezzo

A luglio i futures del WTI (West Texas Intermediate) del petrolio si sono stabiliti leggermente al di sopra del livello psicologico chiave di 58 dollari al barile. I prezzi del greggio sono fluttuanti tra 58 e 61 dollari al barile da più di un mese. Le stime di aumentare la produzione dagli Stati Uniti e OPEC aggiungerà pressione ai prezzi. Al momento però, questa decisione potrebbe spingere i prezzi più in basso. Fattori come l'eccesso di offerta e il rallentamento della domanda potrebbero spingere il petrolio verso il supporto chiave di 55 dollari al barile. I prezzi hanno testato questo livello nel mese di aprile 2015. Per contro, l'abbassamento delle scorte potrebbero sostenere i prezzi del greggio. La prossima resistenza per il petrolio è vista a 66 dollari al barile. I prezzi hanno raggiunto questo prezzo nel maggio 2009.

JPMorgan Chase ha previsto che i prezzi potrebbero rimanere intorno ad una media di circa 54 dollari al barile nel 2015. Il trading range rettangolare suggerisce che i prezzi del petrolio potrebbero oscillare tra 55 e 64 dollari per barile nel breve termine. I futures di Luglio sul petrolio greggio sono scambiati al di sopra della media mobile a 50 e 100 giorni.



I bassi prezzi del petrolio greggio sono positivi per ETF come il ProShares UltraShort Bloomberg Crude Oil (SCO). Al contrario, ETF come il VelocityShares 3X lungo Crude ETN (UWTI) sono positivamente influenzati da un aumento dei prezzi del greggio. Il recente calo dei prezzi del petrolio ovviamente sono negativi per titoli del settore come Oasis Petroleum (OAS), Kosmos Energy (KOS) e Synergy Risorse (SYRG). Queste aziende producono petrolio per più del 50% della loro produzione totale.




Tag:

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.


SEGUI I NOSTRI ALERT GRATIS
Vorrei essere informato gratuitamente
tramite email ogni volta che modificate
il vostro portfolio One Million Dollar

SEGUICI SU GOOGLE+
ADV
ULTIMI ARTICOLI
2017-03-21 Dopo aver avuto una non così grande stagione degli utili, Starbucks, la catena di caffè più grande del mondo è crollata, ma questo non dovrebbe spaventare gli investitori che vorrebbero prendervi posizione, potrebbe invece, essere un'opportunità. Anche se abbiamo appena completato quella che è stata complessivamente una forte stagione degli util...
2017-03-16 Il gas naturale ha l'abitudine di ignorare i dati macro fondamentali anche quando si tratta di informazioni che potrebbero spingerlo verso il basso il suo prezzo. Nel 2016 il prezzo è sceso al livello più basso dal 1998, quando i futures del mese avevano raggiunto un minimo di 1,611 $ per MMBtu (milione di unità termiche britanniche). Le materie...
2017-03-13 Il giorno 15 marzo gli olandesi sono chiamati alle votazioni e mezza Europa guarda con apprensione ciò che succederà, visto che potrebbe segnare l'ascesa di un partito populista anti-europeo sull'onda della Brexit e della vittoria di Donald Trump negli Stati Uniti. I Paesi Bassi aprono infatti la stagione elettorale europea che proseguirà poi con l...
2017-03-07 Nonostante la conferenza stampa di Trump al congresso e il PIL americano sopra le stime, l'EURUSD è cresciuto leggermente questa settimana senza però fornire dati su eventuali rafforzamenti del biglietto verde o un cambio di direzione. Attendiamo i tassi di interesse, storicamente, col rialzo dei tassi il dollaro dovrebbe rafforzarsi ulteriormente ...
2017-03-01 L'investitore miliardario Warren Buffett attira sempre un grande pubblico con la sua lettera annuale agli azionisti Berkshire Hathaway, ma l'edizione di quest'anno non ha rivelato più di quanto abbia fatto in passato. Denominato il Saggio o l'Oracolo di Omaha, Warren Buffett è ampiamente considerato come uno degli investitori di maggior successo ne...
DOMINO SOLUTIONS CONSIGLIA
Investire come Warren Buffett: Strategie di acquisizione e value investing per guadagnare in borsa
CATEGORIA ARTICOLI

Analisi ETF
Analisi tecnica
Economia generale
Grandi investitori
Materie prime
Report Domino
Società analizzate
Valute
Warren Buffett
Ultimi Articoli
come investire i risparmi, investire 50000 euro, ETF mercati emergenti, giocare in borsa, investimenti sicuri, scalping trading, forex scalping strategies, short etf, investire in oro, etf cina, come investire in azioni
come investire 30000 euro, come investire 20000 euro, come investire denaro oggi, come investire i risparmi oggi, investire in oro conviene, come investire 60000 euro, portafoglio ETF, migliori azioni 2015
ETF metalli preziosi, come investire nel 2016, come investire 2016
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319