Domino Solutions da la possibilita' di visionare 6 portafogli aggressivi e difensivi, ETF e azioni, sia americani sia europei. Offre anche un servizi di report giornaliero per investire in CFD intraday su forex, materie prime, azioni e indici con azioni dove investire, alert intraday, come guadagnare col forex, come investire 30000 euro, come investire i propri soldi, etf cina, etf mercati emergenti

Condividi questo articolo con colleghi o amici:


Cosa dobbiamo attenderci dal risultato delle elezioni in Francia

18 Aprile 2017

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.



Domenica 23 Aprile ci sono le elezioni in Francia, uno di quei giorni che dal punto di vista economico tutti aspettano, tralasciando quello politico ovviamente più importante. All'inizio doveva essere la campagna elettorale più scontata della storia della Quinta Repubblica, ma ci rendiamo conto, giorno dopo giorno, sondaggio dopo sondaggio, che la situazione è diventata assai più incerta. Dopo le elezioni olandesi del 15 marzo scorso, in cui un governo di coalizione, come prima in Austria, ha arginato, ma non eradicato la base dei movimenti xenofobi e anti-europei di estrema destra, analoghe tensioni si ripropongono nella corsa all'Eliseo.

Come si presenta la Francia economicamente

Ma come si presenta la Francia alle elezioni dal punto di vista economico? Il costo del debito pubblico francese - il rendimento che pagano le sue obbligazioni, noto come OAT - è stato quasi sempre generalmente simile a quella della Germania, il che riflette il loro status di sicurezza del debito sovrano di posseduto. Tuttavia, recentemente questo rapporto ha iniziato a calare: dalla fine del 2016 il rendimento che la Francia paga sui suoi titoli a 10 anni è notevolmente aumentato rispetto a quello della Germania. Nel mese di febbraio il rapporto rapporto Bund/OAT ha toccato i suoi massimi livelli dalla metà del 2012, i giorni peggiori della crisi della zona euro.

Spread Bund/OAT prima delle elezioni francesi presidenziali

La scorsa settimana il differenziale tra i rendimenti francesi e tedeschi a 10 anni erano vicini ai massimi dopo la svolta del candidato di sinistra Jean-Luc Mélenchon. Il rialzo dei rendimenti significa che le obbligazioni sovrane francesi hanno iniziato a salire in modo maggiore rispetto a quelli di economie periferiche dell'euro-zona come l'Italia. I rendimenti si muovono inversamente al prezzo, significa che gli investitori stanno svalutando il debito francese.

Quali sono gli scenari possibili

Secondo un'inchiesta effettuata da Ipsos-Sopra Steria, su un periodo che si estende dal 7 febbraio al 12-13 aprile, i quattro favoriti Mélenchon (France insoumise), Macron (En Marche!), Fillon (Les Républicains) e Le Pen (Front National) si sono rispettivamente guadagnati il 20%, il 22%, il 19% e il 22% dell'elettorato. Il dato che sembra preoccupare è la percentuale degli elettori sicuri del loro voto: 85% per Le Pen seguita da Fillon con 80%, 68% per Macron e 66% per Mélenchon.

Tuttavia, se si osserva la variazione dei sondaggi sul periodo campionato si scopre un dato più interessante: Mélenchon raddoppia in appena un mese da 11,5% a 20%, mentre Le Pen e Macron mostrano, nel medesimo arco di tempo, una tendenza in calo che li ha fatti decrescere rispettivamente dal 27% e 26% ai loro numeri attuali. Invece, Fillon si mostra costante oscillando entro il 18,5% e il 19,5%. Il candidato del Partito Repubblicano, come riportano Matthieu Goar e Alexandre Lemarié, sembra all'angolo, ridotto a sfruttare i giorni di Pasqua per sedurre l'elettorato cattolico, ma il politologo Yann Raison du Cleuziou non perdona: Gli scandali l'hanno colpito direttamente sul suo punto forte, la sua statura, intendendo quella morale.

Con questi dati possono andare al ballottaggio due candidati, i possibili in questo momento appaiono Le Pen e Macron, in questo caso, Le Pen non vincerebbe la poltrone di presidente, Macron ha maggiori appoggi politici e prendere i voti dei Fillon e sicuramente la Le Pen non riuscirebbe nell'intento di aggraziarsi quelli di Melenchon.

Se andassero al ballottaggio Le Pen e Melenchon, questi sarebbero dolori, i due condividono l'antieuropeismo e questo porterebbe inevitabilmente ad una possibile uscita dall'Europa della Francia. Se invece dovessero raggiungere il ballottaggio Fillon (improbabile) e Macron, allora l'Europa unita sarebbe salva e la Francia manderebbe un segnale molto forte contro tutti gli antieuropeisti.

Candidati alle presidenziali 2017 in Francia

Il punto focale

L'Europa può sopportare la Brexit, ha retto l'urto dell'Olanda e dell'Ungheria. Ma certo non può fare a meno della Francia, Paese fondatore, con la Germania polo dell'asse che l'ha retta per conciliazione e come risarcimento dei lutti procurati simbolicamente dalla linea del fiume Reno. I destini comuni sono dunque nelle mani della nazione più sciovinista, quella che bocciò per referendum nel 2005, e di fatto affossandola, la Costituzione europea in difesa di una sempre rivendicata sovranità.

Marine Le Pen, se a maggio approderà all'Eliseo, vuole uscire dal comando unificato della Nato e poco spaventa: c'è il precedente del generale de Gaulle che nel 1966 fece altrettanto. Soprattutto vuole tornare al franco e lasciare Bruxelles. Se i mercati entrano in fibrillazione e lo spread s'impenna è perché l'ipotesi non appartiene al periodo ipotetico dell'irrealtà. È difficile, non impossibile.

La questione chiave per le prossime settimane è se "il primo turno delle elezioni risulterà sufficiente per portare i trader di nuovo sul mercato o se lo spread rimarrà abbastanza largo fino al secondo turno, giorno in cui si avrà il risultato conclusivo. Derek Halpenny, responsabile europeo della ricerca mercati globali a MUFG, prevede che un secondo round di Le Pen-Mélenchon potrebbe portare lo spread a 10 anni torna indietro di 8 anni, ai massimi di sempre prima dell'euro crisi, in poco tempo.

Anche un Macron-Le Pen faccia a faccia non calmerebbe del tutto i mercati prevedendo un ulteriore aumento di 20 punti base dai recenti picchi. Mentre gli investitori hanno chiesto maggiori rendimenti, le banche francesi non hanno seguito l'esempio. I rendimenti di alcune banche coperti sono scesi al di sotto rispetto a quelli delle recenti settimane recenti.

Il costo di queste opzioni è proibitivo, quindi, se i sondaggi diventano più favorevoli per i candidati centristi, gli investitori ritireranno le operazioni di copertura.




Tag: presidenziali Francia 2017, elezioni Francia, Europa Unita, Spread Bund, OAT, investire Europa

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.


SEGUI I NOSTRI ALERT GRATIS
Vorrei essere informato gratuitamente
tramite email ogni volta che modificate
il vostro portfolio One Million Dollar


SEGUICI SU GOOGLE+
ADV
ULTIMI ARTICOLI
2017-08-16 Amazon Inc. ha lanciato ufficialmente un bond che potrebbe aumentare fino a 16 miliardi di dollari per finanziare la sua acquisizione di 13,7 miliardi di dollari di Whole Foods Market. Il lancio è arrivato un giorno dopo che l'agenzia di rating Moody's ha assegnato un rating Baa1 e ha rivisto la prospettiva di credito di Amazon a positivo da stabil...
2017-08-03 È giunto il momento di concentrarsi sulle aree più difensive del mercato che hanno storicamente eseguito bene durante questo periodo dell'anno. Tuttavia, i rischi per gli investitori sono in aumento con i sentiment economici in chiaro scuro e le attese ogni giorni sui tassi di interesse e i QE. L'investitore dovrebbe posizionarsi su titoli azionari...
2017-08-01 Se pensiamo ai mercati in generale di questo periodo, non possiamo sottolineare i nuovi massimi dello SP500, dovuti probabilmente grazie ad alcuni macro americani migliori delle attese e dai dati sulla crescita cinese. Non sarà così per molto comunque, sicuramente in Agosto avremo delle prese di posizione, su alcuni settori che hanno corso molto an...
2017-07-28 Siamo entrati in una nuova stagione degli utili, questo è uno dei periodi migliori per capire come le aziende hanno chiuso il passato e si prospettano verso il futuro, fornendo stime per il 2018. All'inizio di ogni nuovo trimestre, c'è un gruppo di aziende che annunciano i loro pagamenti successivi al dividendo ben prima dei risultati degli utili. ...
2017-07-26 Il Gruppo Datalogic (DAL) è uno dei principali produttori di lettori di codici a barre, mobile computer, sensori, sistemi di visione e marcatura laser e leader mondiale nel settore dell'identificazione automatica, dell'acquisizione automatica dei dati e dell'automazione industriale. I suoi prodotti vengono utilizzati nel settore manifatturiero, nel...
DOMINO SOLUTIONS CONSIGLIA
Investire come Warren Buffett: Strategie di acquisizione e value investing per guadagnare in borsa
CATEGORIA ARTICOLI

Analisi ETF
Analisi Tecnica
Economia generale
Grandi investitori
Materie prime
Report Domino
Società analizzate
Valute
Warren Buffett
Ultimi Articoli
come investire i risparmi, investire 50000 euro, ETF mercati emergenti, giocare in borsa, investimenti sicuri, scalping trading, forex scalping strategies, short etf, investire in oro, etf cina, come investire in azioni
come investire 30000 euro, come investire 20000 euro, come investire denaro oggi, come investire i risparmi oggi, investire in oro conviene, come investire 60000 euro, portafoglio ETF, migliori azioni 2015
ETF metalli preziosi, come investire nel 2016, come investire 2016
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319