www.dominosolutions.it - giuseppe@dominosolutions.it
Investire in ETF Indiani: le migliori opportunita dei mercati emergenti nel 2015
19-02-2015

Gli investimenti in ETF dell'India sono stati proficui nell'ultimo anno. In realtà, i principali investimenti Indiani hanno più che raddoppiato il rendimento del 15% dell'S&P 500 negli ultimi 12 mesi. Se si desidera diversificare a livello globale, investire in ETF Indiani è una delle migliori scommesse. Dallo scorso anno, l'ETF iShares MSCI India (INDA) è in crescita del 34% negli ultimi 12 mesi, il WisdomTree India Earnings Fund (EPI) è in crescita del 40% e l'iShares S&P India Nifty 50 Fund Index (INDY) è arrivato al 41%. Ma mentre i guadagni di questi investimenti sono stati ottimi, la domanda da un milione di dollari per il futuro è se gli investitori globali debbano continuare a dare la priorità all'India rispetto ad altri mercati emergenti. Penso che la risposta possa essere "sì".

Ci sono alcuni timori che i guadagni degli ETF Indiani possano evaporare nel 2015 perché è difficile avere fiducia che la crescita di India duri ancora. Per cominciare, si teme che un nuovo metodo di calcolo sia quello di gonfiare il tasso di crescita dell'India. In particolare, il dipartimento statistiche della nazione vantava un tasso dell'espansione per l'economia del 7,5% con questa nuova metodologia, anche se i rapporti Reuters indicano "progetti in fase di stallo e capacità tesa nei settori dell'elettricità, delle infrastrutture e delle abitazioni." Bisogna tenere a mente, però, che l'India non è la Cina, che sta soffrendo un rallentamento. L'India non vede la sua crescita massima del PIL del 6,6% dal 2011, quindi questo è chiaramente un'accelerazione, anche se il livello non è chiaro.

Inoltre, il problema più grande per gli investitori ETF negli anni passati era stato un tasso di inflazione rovente. Ma l'inflazione indiana è scesa con forza dall'11,6% di novembre 2013 al 5,4% nel mese di gennaio 2015, dimostrando che il problema potrebbe essere risolto senza alzare i tassi. Questo è in parte grazie alle mosse da parte della Reserve Bank of India del 2014, così come i prezzi dell'energia e il calo del petrolio. Ci sono dei rischi, naturalmente. Il governo business-friendly del primo ministro Narendra Modi ha raccolto grande ottimismo, ma con meno di un anno sotto la sua guida, difficilmente può essere dichiarato un eroe dell'economia per ora.

E poi, non si può continuare a fare affidamento esclusivamente sulle azioni degli Stati Uniti per sempre. E' innegabile che la leadership dei titoli azionari globali è stato degli Stati Uniti, ma la diversificazione geografica è cruciale quanto espandere il vostro portafoglio tra settori e asset classes. Penso che gli investitori dovrebbero guardare agli ETF Indiani EPI, INDY e INDA nel nuovo anno. Potrebbero essere presi in considerazione anche i fondi più piccoli come il PowerShares India Portfolio (PIN), o l'ETF Market Vectors India Small Cap Index (SCIF) se cercate qualcosa di di veramente aggressivo.

ETF iShares MSCI India (INDA)

L'investimento mira a monitorare i risultati di investimento del MSCI India Index. L'indice sottostante è progettato per misurare la performance dei titoli azionari di società la cui capitalizzazione di mercato, rappresenta l'85% delle migliori imprese nel mercato azionario indiano. I componenti includono principalmente beni di prima necessità, l'energia, finanziari e aziende di tecnologia dell'informazione.

Ripartizione Geografica
Asia - Emergente 100,00

Distribuzione Settoriale
Materie prime 8,04
Beni di consumo ciclici 7,67
Finanza 17,88
Immobiliare 0,38
Beni di consumo difensivi 12,28
Salute 9,57
Servizi di pubblica utilità 2,72
Servizi alla comunicazione 2,43
Energia 9,70
Beni industriali 5,27
Tecnologia 24,05



WisdomTree India Earnings Fund (EPI)

L'investimento mira a replicare il prezzo e rendimento delle prestazioni del WisdomTree India Earnings Index. In circostanze normali, almeno il 95% del patrimonio totale del fondo sarà investito in titoli che compongono l'indice e investimenti che hanno caratteristiche economiche che sono sostanzialmente identiche alle caratteristiche economiche di tali titoli che lo compongono.

Ripartizione Geografica
Asia - Emergente 100,00

Distribuzione Settoriale
Materie prime 9,29
Beni di consumo ciclici 9,37
Finanza 25,77
Immobiliare 0,76
Beni di consumo difensivi 4,35
Salute 4,78
Servizi di pubblica utilità 5,79
Servizi alla comunicazione 1,41
Energia 15,18
Beni industriali 4,36
Tecnologia 18,94



iShares S&P India Nifty 50 Fund Index (INDY)

L'investimento mira a monitorare i risultati di investimento di un indice composto da 50 tra i principali titoli azionari indiani. Esso mira a monitorare i risultati di investimento del CNX Nifty IndexTM ("indice sottostante"), che misura la performance azionaria delle prime 50 società in base alla capitalizzazione di mercato.

Ripartizione Geografica
Asia - Emergente 100,00

Distribuzione Settoriale
Materie prime 7,70
Beni di consumo ciclici 9,63
Finanza 30,08
Immobiliare 0,28
Beni di consumo difensivi 9,55
Salute 6,10
Servizi di pubblica utilità 3,44
Servizi alla comunicazione 1,79
Energia 8,71
Beni industriali 5,41
Tecnologia 17,31




Copyright © 2006-2013 Domino Solutions Dominosolutions.it
è un database del gruppo
Domino Solutions
P.IVA 02821060361

Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319