Accedi a Domino Solutions

Inserisci i tuoi dati per accedere.

Recupera password

×

Cosa aspettarsi dai prezzi delle materie prime alimentari

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.
I prezzi più bassi quest'anno dei cereali hanno creato dei benefici per i produttori di carne che dipendono da alimenti di origine animale a base di cereali. Ciò ha migliorato i margini operativi per alcuni produttori, mentre restano stabili per gli altri. I prezzi recenti hanno mostrato un drastico calo rispetto agli anni precedenti.



I margini operativi di Tyson Food (TSN) sono aumentati dal 2014, mentre i suoi competitor, Pilgrim?s Pride (PPC) e Sanderson Farms (SAFM) hanno mostrato un margine operativo stabile. Queste tre aziende si aspettano condizioni del settore del pollame favorevoli a causa di una riduzione dei costi degli alimenti per animali a base di cereali grzie al basso prezzo.

Queste condizioni possono causare un aumento della domanda dei consumatori e vendita al dettaglio per i prodotti di pollo e affini. Uno dei principali concorrenti di queste società è ConAgra alimentare (CAG), che costituisce lo 0,96% dell'ETF di beni di prima necessità Select Sector SPDR ETF (XLP). Tuttavia, i rischi come l'influenza aviaria, possono influenzare negativamente la fornitura di pollame per questi produttori di carne. Questo potrebbe mettere in pericolo i loro ricavi nel secondo trimestre, aumentando i costi e danneggiare i margini.



Tyson Foods (TSN) e le sue controllate producono, distribuiscono prodotti a base di carne in tutto il mondo. L'ETF First Trust Consumer Staples AlphaDEX Fund (FXG) detiene il 3,93% di Tyson Foods tra i suoi titoli. Pilgrim?s Pride (PPC) produce, trasforma, commercializza e distribuisce i prodotti di carne all'ingrosso e al dettaglio negli Stati Uniti e in Messico. Sanderson Farms (SAFM) è un produttore e distributore di prodotti di pollo negli Stati Uniti.

La lotta infinita del Caffè

Il cambiamento delle condizioni climatiche in Brasile, il più grande produttore ed esportatore di caffè al mondo, ha causato un crollo del prezzo del caffè. Questo ha reso il caffè la merce più instabile nel corso dell'anno passato. Secondo Bloomberg Commodity Index, il caffè è sceso del 27% quest'anno, più di tutte le altre materie prime come il petrolio, l'oro e il rame. Tuttavia le forniture di caffè brasiliane dovrebbero aumentare nel 2015 a causa del monsone in Brasile e i bassi prezzi dei futures del caffè Arabica. I futures sui prezzi nel mese di giugno sono stati di circa il 16% al di sotto della media degli ultimi tre anni.



Non c'è stato molto effetto sui margini operativi dei maggiori produttori di caffè perché il caffè costituisce solo una parte del loro costo di vendita. Starbucks (SBUX) ha mostrato un margine crescente, Kraft (KRFT) ha mostrato un margine stabile. Tuttavia, JM Smucker (SJM) è stato il più colpito col suo profitto sceso del 12% rispetto il 2014.



Anche JM Smucker e Kraft Foods stanno progettando una inversione di prezzo quest'anno dopo il calo del prezzo del caffè. In un comunicato stampa del 1 luglio, JM Smucker Company, che vende il caffè Folgers, ha dichiarato che ha ridotto i prezzi del 6%. Questa strategia di prezzo potrebbe impostare una tendenza del settore e far scattare riduzioni di prezzo da parte di altri importanti produttori. La JM Smucker Company (SJM) produce e commercializza prodotti a marchio alimentari in tutto il mondo. Fornisce vari prodotti alimentari e bevande. Kraft Foods Group (KRFT) è una società alimentare e di bevande a largo consumo che produce e commercializza i suoi prodotti. Starbucks (SBUX) ha vari store dove rivende caffè in tutto il mondo.

La produzione di cacao è in calo

Secondo l'Organizzazione internazionale del cacao, che traccia i livelli della domanda di cacao e la fornitura, da varie borse merci, la produzione di semi di cacao viene spinta per soddisfare la domanda attuale. Una delle principali ragioni del declino di approvvigionamento del cacao sono gli alberi improduttivi di cacao in Africa occidentale. Ciò ha costretto le aziende di cioccolato in tutto il mondo a trovare modi alternativi per avere una stabile fornitura.



Il World Cocoa Foundation ha lanciato una nuova campagna per educare gli agricoltori africani sulle tecniche di fertilizzanti innovativi per aumentare la produzione del cacao. La diversificazione dei prodotti è fondamentale per mantenere margini sostenibili. Il grafico qui sopra mostra l'effetto sul margine operativo di produttori di cioccolato come Mondelez e Hershey (HSY), così come le aziende con prodotti a base di cioccolato, come General Mills (GIS). Il margine operativo di Mondelez International (MDLZ), Hershey, e Barcel ha mostrato un aumento del 2,6-3,8% a partire dall'ultimo trimestre del 2014, e il margine di General Mills è diminuito del 2,23%. La maggior parte di queste aziende hanno mostrato un trend in aumento, nonostante la penuria di cacao, questo è dovuto al fatto che il cioccolato non è il loro unico prodotto.



Una carenza di fave di cacao e una forte domanda per il cioccolato dovrebbero causare un aumento dei prezzi nei prossimi mesi e le forniture dovrebbero scendere entro la fine del 2015. C'è un drastico calo della produzione del cioccolato, le principali cause sono l'invecchiamento degli alberi, malattie, piogge e disastri naturali.

Con il 33% delle forniture di cacao in corso, la Costa d'Avorio ha attualmente il terreno logoro. Il Ghana, il secondo più grande produttore, ha mostrato un calo di produzione a causa di scarse precipitazioni e la fine di fertilizzanti.

Positiva la produzione di grano a livello mondiale

Le vendite di grano sono state influenzati positivamente anche se El Niño ha colpito le piantagiano di grano in Australia e in Europa, spingendo gli acquirenti del mercato americano. Secondo l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) e l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) delle Nazioni Unite, la produzione mondiale di grano prevede un aumento di 786,7 milioni di tonnellate entro il 2024 rispetto la produzione media di 700 milioni di tonnellate del 2014.



I produttori di pane, come Flowers Foods (FLO), Grupo Bimbo e Campbell Soup (CPB) hanno visto un miglioramento dei margini operativi di circa il 2%-4% rispetto all'ultimo trimestre del 2014. La ragione principale di questo è dato dai costi di produzione bassi come il basso prezzo del grano e della domanda stabile.

Tuttavia i prezzi dell'energia più bassi e fattori secondari possono aiutare i margini dei produttori nel prossimo trimestre a causa di un calo di energia elettrica e quindi di trasporto. L'attuale calo dei prezzi per i cereali, caffè, zucchero e olio di palma hanno una domanda stabile. Il petrolio greggio e gas naturale hanno mostrato un calo del 40%.

El Niño è un evento meteo in cui vi è uno scontro tra l'oceano e l'atmosfera causando un cambio climatico su vasta scala che si sviluppa nel Pacifico equatoriale. Ha un effetto di disturbo sui modelli meteo e le condizioni oceaniche in tutto il mondo. Le sue conseguenze sono pesanti piogge e inondazioni nel sud degli Stati Uniti, così come un effetto di siccità su parti dell'Australia e Asia. L'effetto di El Niño è previsto possa variare da moderato a forte quest'anno, il che segna un'inversione di tendenza di un aumento dei prezzi di caffè, cioccolato e zucchero. Le previsioni dicono anche che i prezzi di alcuni prodotti potrebbero raddoppiare quest'anno. Il caffè potrebbe mostrare un aumento dei prezzi del 107% e la soia potrebbe aumentare di quasi il 37%. Secondo un ricercatore climatico presso l'Università di Reading, il fenomeno di un forte evento di El Niño quest'anno potrebbe colpire duramente i mercati alimentari mondiali.

TESTIMONIANZE

Semplicemente grandiosi. Un passo avanti rispetto agli altri e non c'è che dire. Ho provato il servizio Telegram e ho potuto interagire con loro. Gentilissimi e impeccabili. Grande stima, continuate cosi.
Antonio Bagaglia
Sono abbonato da 4 anni e sono pienamente soddisfatto sia in termini di resa dei loro servizi sia come assistenza al cliente
Fausto Vedova
Sto collaborando con loro da meno di un anno, mi sembra di conscerli da una vita , mi stanno dando dei risultati a dire poco eccellenti,sopratutto in questi momenti ,pochissimi titoli negativi, ritengo la loro serietà qualcosa di straordinariamente rara e preziosa, io li ritengo oltre che ad esperti professionisti, anche amici, avuto la fortuna di conoscerli di persona , grazie aggiornamento, ad oggi, e da molto tempo che collaboro oramai, non e cambiata assolutamente la mia opinione, anzi sono contento perche hanno con il tempo aggiornato e ampliato i servizi.
Sempre seri, presenti, gentili, onesti.
Consigliato a tutti quelli interessati!!
Un cordiale saluto.
Grazie del lavoro che state svolgendo!
Maurizio Carnazzo
Reputo la Domino Solutions una società leader nel settore finanziario. Analizza il mercato in in maniera impeccabile ed i loro servizi,le loro analisi e reportistica che inviano di volta in volta ai clienti sono sempre precise e visionarie, sicure al 99%. All'inizio ero titubante, ma col passare del tempo, con la loro serietà hanno convinto me e molti altri a dare loro fiducia e devo dire che in un solo anno ho avuto un guadagno del circa 35% sul capitale investito. Sempre gentili e veloci nel rispondere al cliente.
Daniele Cecchetti
Leggi tutte le testimonianze
DOMINO SOLUTIONS 2018 All rights reserved | Via Baldassarre Peruzzi, 26 41012 Carpi (MO) Italy | P.IVA IT02821060361 - Cookie policy Copyright © 2006-2018
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319