Accedi a Domino Solutions

Inserisci i tuoi dati per accedere.

Recupera password

×

Investire in Oro:Perchè i prezzi dell'oro sono in caduta libera

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.
Abbiamo discusso più di una volta del perchè il bene di rifugio numero uno degli investitori, l'Oro, stia scendendo e non abbia più appeal viste le turbolenze attuali. Mentre la maggior parte dell'incertezza che circonda la Grecia, e tutta la zona Euro, sembrano volgere al termine, l'oro è sceso ad un minimo di cinque anni il 20 luglio. Ci sono diversi fattori responsabili di questo forte calo. Discuteremo questi fattori in dettaglio nel resto di questo articolo.



Ad un certo punto lunedì 20 luglio, i prezzi dell'oro sono scesi a 1086 dollari l'oncia prima di stabilirsi a 1104 dollari l'oncia. Questo è il livello più basso raggiunto da marzo 2010. Segnaliamo qualche azione legata all'Oro come le grandi miniere. Il 20 luglio, Barrick Gold (ABX), Goldcorp (GG) e Newmont Mining (NEM) sono scese rispettivamente del 15,70%, 12,30% e 12,20%.

Gli indicatori d'oro

I prezzi dell'oro sono influenzati da una serie di variabili. In questa parte dell'articolo studieremo i seguenti fattori che gli investitori possono monitorare per ottenere una direzione dei prezzi dell'oro. I fattori includono:

Inflazione negli Stati Uniti
Dollaro Americano
Domanda d'oro cinese
Riserve auree cinesi

Dobbiamo anche considerare l'impatto dei dati macro sui prezzi in dollari sull'Oro. Poi, discuteremo sui diversi fattori del mercato del lavoro statunitense. Queste sono le considerazioni più importanti, la Fed deve decidere il la tempistica degli aumenti dei tassi di interesse e cosa più importante il progresso della domanda e della riserva aurea cinese, gli importatori numero uno al mondo.

Il più grande consumatore del mondo di oro

La Cina, come detto, è il più grande consumatore mondiale di oro. La nazione non segnala le proprie riserve in oro al FMI (Fondo Monetario Internazionale) periodicamente come gli altri paesi. È per questo che gli operatori di mercato attendono sempre con ansia l'aggiornamento di riserva d'oro dalla Cina. Le riserve auree della Cina sono aumentate del 57% negli ultimi 6 anni come mostrato dal grafico.



La Cina ha annunciato che le sue riserve auree il 17 luglio sono aumentate del 57% da 1.054 tonnellate nel mese di aprile 2009 a 1.658 tonnellate nel giugno 2015. Anche se questo è un salto enorme, è molto inferiore a quello che gli analisti si aspettavano. Quasi la metà della somma che gli analisti avevano previsto sulla base dei dati di produzione commerciali sul mercato interno cinese. Ciò ha portato ad un sentiment negativo sul mercato. I lingotti sono scesi a un minimo di cinque anni sempre il 20 luglio.

In base a questo numero la Cina è il quinto più grande detentore di oro al mondo, dopo gli Stati Uniti, Germania, Italia e Francia. Per molto tempo il mercato ha parlato dell'accumulo di oro da parte cinese per rafforzare la sua posizione. La Cina vuole essere inclusa nel paniere speciale di chi ha il diritto di prelievo dal FMI. Attualmente, il paniere comprende il dollaro statunitense, lo yen, la sterlina e l'euro. Questa è stata la ragione principale per cui il sentiment d'oro negativo ha prevalso, nonostante un aumento del 57% nelle aziende.

Le importazioni di oro in India sono crollate

L'India ha importato oro per un valore di 197 miliardi di dollari nel mese di giugno, un calo del 37% su base annua. Questo è abbastanza basso rispetto ad un aumento del 10,50% su base annua di maggio. Le importazioni nel mese di giugno sono state inferiori del 18,70% all 'altezza del mese precedente. Tradizionalmente, l'acquisto di Oro dell'India e la Cina hanno sostenuto i prezzi dell'oro. Quando i prezzi dell'oro hanno iniziato a scendere nel 2013 a causa di un sell-off, l'acquisto di oro fisico da questi due consumatori è venuto in soccorso ai prezzi dell'oro.



Il calo delle importazioni sono in linea con le attese del mese di giugno e saranno influenzati dai livelli monsonici e dalla fine della stagione dei matrimoni. I monsoni in India dovrebbero essere inferiora al normale quest'anno. La maggior parte della popolazione rurale si basa su agricoltura e attività connesse. Come risultato è fortemente influenzata dai monsoni. Questa popolazione rappresenta quasi il 75% della domanda totale di oro in India. L'assenza della stagione dei matrimoni o qualsiasi festival importante probabilmente ridurrà la domanda di oro.

Disoccupazione negli Stati Uniti

Il numero di persone negli Stati Uniti che hanno richiesto sussidi di disoccupazione è sceso per la prima volta nella settimana terminata il 10 luglio. E' sceso di un solido 15.000 persone dalla settimana precedente attestandosi a 281.000. Il dato è stato migliore delle aspettative degli economisti che si aspettavano 285.000 nuove richieste.



Poiché i dati settimanali solitamente non sono molto amati perchè non rispecchiano appieno l'andamento, gli analisti di solito preferiscono la media di quattro settimane. Tale media è aumentata di 3.250 a 282.500. La richiesta di sussidi è comunque rimasto ad un livello basso che fa bene alla occupazione americana. Questo è evidente anche dando uno sguardo al tasso di disoccupazione in calo nel mese di giugno. 5,30%. La forza del mercato del lavoro dipende dalle persone che hanno posti di lavoro con un reddito.

Vendite al dettaglio degli Stati Uniti deludenti nel mese di giugno

La spesa dei consumatori vale quasi i due terzi dell'economia americana. Così, un indicatore che punta a un incremento della spesa è positiva per gli Stati Uniti e la sua crescita economica. Le vendite al dettaglio rappresentano circa un terzo di tutta la spesa dei consumatori. Il mese scorso sono diminuiti dello 0,30%. Il mercato non si aspettava una discesa. Si aspettava un +0.20% di crescita. Ricordiamo che le vendite al dettaglio sono aumentate dell'1% a maggio.

La NRF (National Retail Federation) ha tagliato le previsioni di crescita delle vendite al dettaglio nel 2015. Ora, l'NRF prevede che le vendite al dettaglio crescano del 3,50% all'altezza della sua precedente stima del 4,10% di febbraio 2015.

Che cosa devono aspettarsi gli investirori

Anche in seguito alla incertezza economica e finanziaria che circonda la Grecia e la Cina, la domanda del bene di rifugio primario come l'oro è rimasto piuttosto debole. Questo ha a che fare principalmente al rialzo dei tassi di interesse in rialzo da parte della Fed. Dopo un rialzo dei tassi, gli investimenti sull'Oro scenderanno. Questo perchè gli investitori puntano verso altre attività di rifugio, tra cui il dollaro statunitense e il debito sovrano.

Il dollaro americano sta acquistando forza, è sotto gli occhi di tutti. Le prospettive per il dollaro USA rimangono positive considerando la divergenza tra le politiche monetarie degli Stati Uniti e il resto del mondo dopo l'attesa del rialzo dei tassi di interesse. La recente ondata di dati negli Stati Uniti è stata più o meno positiva per l'economia degli Stati Uniti e per il dollaro USA. Un dollaro forte è di solito negativo per l'oro.

Quando i prezzi dell'oro scendono, solitamente aumentano gli acquisti di Oro fisico in particolare in Cina e India. Questo è stato il caso del 2013. Tuttavia, questa volta, le cose non sembrano essere così semplici per l'oro. L'acquisto di Oro fisico di Cina e India rimane fiacco e le prospettive per la domanda d'oro in India dovrebbe rimanere deboli a causa di deboli monsoni e mancanza di festeggiamenti, che sono un catalizzatore per l'acquisto di oro.

TESTIMONIANZE

Semplicemente grandiosi. Un passo avanti rispetto agli altri e non c'è che dire. Ho provato il servizio Telegram e ho potuto interagire con loro. Gentilissimi e impeccabili. Grande stima, continuate cosi.
Antonio Bagaglia
Sono abbonato da 4 anni e sono pienamente soddisfatto sia in termini di resa dei loro servizi sia come assistenza al cliente
Fausto Vedova
Sto collaborando con loro da meno di un anno, mi sembra di conscerli da una vita , mi stanno dando dei risultati a dire poco eccellenti,sopratutto in questi momenti ,pochissimi titoli negativi, ritengo la loro serietà qualcosa di straordinariamente rara e preziosa, io li ritengo oltre che ad esperti professionisti, anche amici, avuto la fortuna di conoscerli di persona , grazie aggiornamento, ad oggi, e da molto tempo che collaboro oramai, non e cambiata assolutamente la mia opinione, anzi sono contento perche hanno con il tempo aggiornato e ampliato i servizi.
Sempre seri, presenti, gentili, onesti.
Consigliato a tutti quelli interessati!!
Un cordiale saluto.
Grazie del lavoro che state svolgendo!
Maurizio Carnazzo
Reputo la Domino Solutions una società leader nel settore finanziario. Analizza il mercato in in maniera impeccabile ed i loro servizi,le loro analisi e reportistica che inviano di volta in volta ai clienti sono sempre precise e visionarie, sicure al 99%. All'inizio ero titubante, ma col passare del tempo, con la loro serietà hanno convinto me e molti altri a dare loro fiducia e devo dire che in un solo anno ho avuto un guadagno del circa 35% sul capitale investito. Sempre gentili e veloci nel rispondere al cliente.
Daniele Cecchetti
Leggi tutte le testimonianze
DOMINO SOLUTIONS 2018 All rights reserved | Via Baldassarre Peruzzi, 26 41012 Carpi (MO) Italy | P.IVA IT02821060361 - Cookie policy Copyright © 2006-2018
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319