Accedi a Domino Solutions

Inserisci i tuoi dati per accedere.

Recupera password

×

Le azioni Apple sono ancora sottovalutate per il mercato

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.
Si è scritto molto sul valore del prezzo di Apple (AAPL) nell'ultimo periodo. Sono ancora acquistabili oppure hanno toccato un massimo difficilmente raggiungibile nei prossimi mesi? Alcuni hanno anche sottolineato come Buffett abbia forse pagato in eccesso il titolo, in un momento la società ha da poco superato il trilione di dollari, il che implica che Apple (AAPL) potrebbe essere troppo costoso da acquistare ora.

Secondo la nostra analisi di Ottobre, non è ancora del tutto valorizzata. Dal nostro punto di vista, non è ancora troppo costosa da acquistare in questo momento, se però ti ritieni un investitore paziente. Ecco i punti della nostra analisi:

1) L'attività di base di Apple rimane fondamentalmente solida e sembra destinata a continuare a crescere, nonostante gli attuali timori dei titoli USA-Cina e l'aumento dei timori sui tassi di interesse USA / globali.

2) Da una prospettiva di analisi del sentiment sul lungo termine, vediamo chiari confluenze che suggeriscono un obiettivo di prezzo vicino a $ 290, in linea con le nostre visioni fondamentali a lungo termine. La nostra tesi di base sul fatto che il mercato toro degli Stati Uniti non è ancora terminato, gli Stati Uniti non sono ancora entrati in recessione, rendendo così la probabilità che lo S&P500 superi i 3000 punti nel 2019.

3) Una recente analisi dell'analista di Morgan Stanley, Katy Huberty, afferma che Apple potrebbe generare 37 miliardi di dollari entro il 2025 con lo streaming.

4) Ci si aspetta che Apple fornisca alcuni interessanti aggiornamenti alla linea Mac. Il Mac mini dovrebbe essere aggiornato per la prima volta dal 2014, mentre alcuni ritengono che Apple annuncerà un MacBook a basso prezzo.


Macbook basso costo, azioni apple, analisi fondamentale, quando comprare apple


I BuyBack e guerra commerciale

Nel secondo trimestre, Apple ha registrato riacquisti di azioni per $ 22,43 miliardi e nel terzo trimestre è stata di $ 20,78 miliardi. Già, i riacquisti (buy-back) negli ultimi due trimestri sono più grandi della capitalizzazione di mercato di Ford (F) e Twitter (TWTR). Warren Buffett ha una lunga storia di supporto ai riacquisti.

La Apple ora scambia a 19,5 volte il suo rapporto P/E forward. Questo è un livello molto alto per Apple e dovrebbe certamente essere considerato mentre si effettuano maggiori riacquisti nei prossimi trimestri.

Si prevede che Apple Inc. pubblicherà i risultati dell'intero anno a fine mese o all'inizio di novembre. La società deve ancora annunciare la data specifica, ma i suoi risultati sono attesi con impazienza dal mercato. Gli investitori cercheranno aggiornamenti sulle opportunità di crescita. I ricavi da iPhone dovrebbero continuare ad aumentare, prezzi e i margini lordi continuano ad espandersi. Anche le vendite di iPad e Mac dovrebbero rimanere forti. La società ha una fedeltà alla marca sufficiente a continuare a sfruttare i prezzi di vendita medi più alti.

Uno dei punti fondamentali comunque rimane la guerra commerciale tra Cina e USA, fonte di preoccupazione per gli investitori. Il mercato per ora sembra stia ignorando completamente l'impatto di una guerra commerciale. Le vendite di iPhone non preoccupano, anche se le autorità cinesi stano facendo di tutti per aizzare il popolo cinese contro l'iphone.

appl, apple azioni, analisi tecnica, media mobile, Elliot, Macd, analisi fondamentale


Un paio di giorni prima delle trimestrali, Apple dovrebbe lanciare i nuovi iPad Pro e una varietà di Mac. Con le stime degli analisti in aumento, l'azienda sta cercando di aggiornare i suoi prodotti secondari e portare più utenti nell'ecosistema. La strada potrebbe essere ancora più positiva dopo l'evento se un oggetto plus verrà rilasciato, il che potrebbe mitigare alcune di quelle preoccupazioni che provengono dalla Cina e che hanno recentemente abbattuto il prezzo del titolo in questo periodo negativo di mercato.

Grandi opportunità nello streaming

Apple (AAPL) può generare ulteriori $ 37 miliardi di fatturato entro il 2025 secondo un rapporto dell'analista Morgan Stanley. Il rapporto afferma che il raggruppamento di contenuti video con le notizie di Apple Music e Texture può essere venduto come opzione illimitata "Apple Media" a $ 12,99 al mese. Questo prezzo sarebbe simile al costo attuale di Hulu e Spotify (SPOT) come pacchetto combinato.

Queste entrate aggiuntive sposterebbero l'ago in termini di top line per Apple, ma il vantaggio maggiore sarà dato dall'effetto alone che creerà per altri prodotti e servizi. Apple sta già facendo grandi investimenti nello streaming di video online. Con le risorse a sua disposizione, abbiamo potuto vedere un paio di grandi successi in uscita nei prossimi trimestri. Una forte presenza nel segmento di streaming migliorerà sicuramente il multiplo di valutazione di Apple.



La società ha già oltre 50 milioni di abbonati per Apple Music, inclusi circa 8 milioni di prove gratuite. In questo anno, ha registrato un discreto incremento di 2 milioni di abbonati paganti ogni mese. L'ingresso di Apple nei video online potrebbe ulteriormente aumentare il tasso di crescita degli abbonamenti. Raggiungere l'obiettivo di 237 milioni di abbonati a pagamento entro il 2025 richiederebbe una crescita annuale prossima al 25%. Questo è abbastanza fattibile, specialmente con un piano di bundle in cui i clienti ottengono una serie di servizi con il loro abbonamento.

Rischi legati allo streaming e alla crescita

Come la più grande azienda al mondo, Apple è soggetta alle minacce competitive di colossi capaci con risorse significative. Nel corso del suo decennio dominato dall'iPhone, Samsung, Microsoft, Google e altri hanno fatto i loro migliori ottime cose per contrastare Apple. Il consumatore è intrinsecamente incline alla concorrenza spietata e i clienti affamati di caratteristiche maggiori rendono la leadership di mercato difficile da sostenere. Sebbene Apple abbia fatto bene con il suo approccio walled garden con iOS, l'azienda compete con gli OEM cinesi di fascia bassa e titani della tecnologia come Samsung attraverso l'intero spettro di smartphone.

Inoltre, molti clienti stanno trattenendo i loro telefoni più a lungo in quanto i dispositivi sono più che sufficienti per le esigenze odierne (navigazione web, streaming multimediale, social media) e potenzialmente di domani (realtà virtuale / aumentata). Analogamente al declino dei PC (con gli attuali PC più che adeguati per la maggior parte delle applicazioni), Apple affronta la possibilità di stagnazione delle unità smartphone (Iphone copre il 71% del fatturato) o addirittura diminuisce una volta saturi i mercati emergenti o i consumatori gravitano verso dispositivi diversi. Nel caso in cui non fosse in grado di innovare, l'azienda potrebbe perdere la capacità di addebitare prezzi più elevati per l'hardware che non è più indistinguibile da molti dispositivi comparabili.

Alcuni concorrenti sono disposti a vendere hardware a un costo minore per generare entrate. Un esempio degno di nota è Amazon con la sua moltitudine di prodotti, tra cui il suo altoparlante intelligente Echo, Fire TV, Prime Music, Kindle Fire e Prime Video per attrarre e trattenere i clienti Prime. Se questi dispositivi sostituiscono le loro controparti iOS, i dispositivi Apple potrebbero essere a rischio. Un recente report su assistenti AI come Google Now e Amazon Alexa ha anche messo sotto pressione Siri di Apple che è rimasta indietro rispetto ai suoi pari in termini di efficacia. Qui si trova un'altra area in cui Apple potrebbe trovarsi di fronte a ostacoli se i consumatori privilegiano ulteriormente le capacità di riconoscimento vocale.

Apple avrebbe anche bisogno di versare miliardi di dollari nel segmento dei video online prima di vedere profitti. La divisione video di Apple è gestita da Zack Van Amburg e Jamie Erlicht, a cui è stato riferito di aver ricevuto un budget di $ 1 miliardo l'anno scorso per far crescere rapidamente l'attività video di Apple. Di recente hanno acquisito i diritti di distribuzione globale per due film incentrati sulla famiglia, "Wolfwalkers" e "The Elephant Queen". Nei prossimi trimestri, potremmo sentire l'ulteriore aumento degli investimenti nei video online di Apple. Tuttavia, ci vorrà un po 'prima che Apple si avvicini a Netflix, Amazon (AMZN) o Hulu. Durante questo periodo, dovrebbe vedere un notevole impatto negativo sui margini a causa degli investimenti nel segmento di streaming.

TESTIMONIANZE

Semplicemente grandiosi. Un passo avanti rispetto agli altri e non c'è che dire. Ho provato il servizio Telegram e ho potuto interagire con loro. Gentilissimi e impeccabili. Grande stima, continuate cosi.
Antonio Bagaglia
Sono abbonato da 4 anni e sono pienamente soddisfatto sia in termini di resa dei loro servizi sia come assistenza al cliente
Fausto Vedova
Sto collaborando con loro da meno di un anno, mi sembra di conscerli da una vita , mi stanno dando dei risultati a dire poco eccellenti,sopratutto in questi momenti ,pochissimi titoli negativi, ritengo la loro serietà qualcosa di straordinariamente rara e preziosa, io li ritengo oltre che ad esperti professionisti, anche amici, avuto la fortuna di conoscerli di persona , grazie aggiornamento, ad oggi, e da molto tempo che collaboro oramai, non e cambiata assolutamente la mia opinione, anzi sono contento perche hanno con il tempo aggiornato e ampliato i servizi.
Sempre seri, presenti, gentili, onesti.
Consigliato a tutti quelli interessati!!
Un cordiale saluto.
Grazie del lavoro che state svolgendo!
Maurizio Carnazzo
Reputo la Domino Solutions una società leader nel settore finanziario. Analizza il mercato in in maniera impeccabile ed i loro servizi,le loro analisi e reportistica che inviano di volta in volta ai clienti sono sempre precise e visionarie, sicure al 99%. All'inizio ero titubante, ma col passare del tempo, con la loro serietà hanno convinto me e molti altri a dare loro fiducia e devo dire che in un solo anno ho avuto un guadagno del circa 35% sul capitale investito. Sempre gentili e veloci nel rispondere al cliente.
Daniele Cecchetti
Leggi tutte le testimonianze
DOMINO SOLUTIONS 2018 All rights reserved | Via Baldassarre Peruzzi, 26 41012 Carpi (MO) Italy | P.IVA IT02821060361 - Cookie policy Copyright © 2006-2018
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319