Accedi a Domino Solutions

Inserisci i tuoi dati per accedere.

Recupera password

×

Secondo Dudley della Fed, i rischi per l'economia sono in aumento

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.
Uno dei migliori politici della Federal Reserve ha avvertito in questi giorni di un possibile aumento dei rischi per la crescita economica degli Stati Uniti e ha segnalato un calo delle aspettative di inflazione, per questo motivo la FED continua a rimanere cauta. Il governatore della Federal Reserve di New York e vicepresidente del Fomc, il comitato monetario della Banca centrale americana, ha aggiunto che le turbolenze sperimentate dai mercati a inizio 2016 e i timori sulla crescita delle economie emergenti fanno aumentare i problemi con cui gli Stati Uniti devono fare i conti.

A Marzo la FED dovrà dovrà decidere su un possibile sollevamento dei tassi di interesse dopo quello avvenuto a Dicembre per la prima volta dal 2006. Nell'ultimo incontro la Fed è apparsa sempre più diffidente nei confronti di un ulteriore aumento troppo presto, preferendo tenere gli attuali livelli seguendo il clima globale, nel caso di un inasprimento delle condizioni finanziarie e un rallentamento in Cina, gli Stati Uniti non solo non aumenterebbero i tassi, ma rischierebbero un nuovo downgrade con la perdita della tripla A.

Pur prevedendo ancora che l'economia americana crescerà di circa il 2% quest'anno, abbastanza da ridurre la disoccupazione e iniziare a spingere l'inflazione al target del 2% della Federal Reserve, Dudley ha notato che "a conti fatti, sono un po' meno sicuri di prima". Con lui ci sono alcuni funzionari della Fed. La scorsa settimana Lael Brainard, un governatore della Fed ha espresso pubblicamente la sua ansia nei confronti dei dati passati e timore per quelli futuri, solo alcuni shock provenienti dall'estero potrebbero spingere la Fed ad alzare i tassi a breve termine.



Come parte del cerchio interno della Fed c'è la persistente resistenza dei bassi prezzi dell'energia e l'alto dollaro sui dati di inflazione reali che deprimono le possibilità di un ritorno all'obiettivo del 2% stimato proprio dalla Fed.
In questo momento, giudico che l'equilibrio dei rischi per la crescita e prospettive di inflazione potrebbero iniziare ad inclinarsi leggermente al ribasso

Queste le parole di Dudley.

La Fed ha rifiutato di valutare i rischi nella sua dichiarazione di gennaio preferendo sottolineare l'incertezza e non trarre nessuna conclusione. Nel prossimo incontro del 15-16 marzo la sua dichiarazione sui fattori di rischio saranno la chiave. Se i rischi saranno al ribasso, gli investitori saranno ulteriormente spinti verso un aumento dei tassi, avendo già in gran parte escluso una mossa a marzo.

Dudley era particolarmente preoccupato per le aspettative di inflazione, dato su cui le banche centrali vedono come elemento fondamentale per la crescita dei prezzi. Le indagini sui consumatori mostrano che questi sono in calo: secondo una indagine della Fed di New York e l'Università del Michigan, i prezzi sembrano rivolti verso il basso e la fiducia dei consumatori bassa.

Ulteriori riduzioni sarebbero preoccupanti, questi sviluppi meritano un attento esame, l'esperienza passata dimostra che è difficile spingere l'inflazione fino ad obiettivo prefissato dalla banca centrale se le aspettative scendono significativamente al di sotto di tale obiettivo.

Conclude così Dudley della FED.

TESTIMONIANZE

Semplicemente grandiosi. Un passo avanti rispetto agli altri e non c'è che dire. Ho provato il servizio Telegram e ho potuto interagire con loro. Gentilissimi e impeccabili. Grande stima, continuate cosi.
Antonio Bagaglia
Sono abbonato da 4 anni e sono pienamente soddisfatto sia in termini di resa dei loro servizi sia come assistenza al cliente
Fausto Vedova
Sto collaborando con loro da meno di un anno, mi sembra di conscerli da una vita , mi stanno dando dei risultati a dire poco eccellenti,sopratutto in questi momenti ,pochissimi titoli negativi, ritengo la loro serietà qualcosa di straordinariamente rara e preziosa, io li ritengo oltre che ad esperti professionisti, anche amici, avuto la fortuna di conoscerli di persona , grazie aggiornamento, ad oggi, e da molto tempo che collaboro oramai, non e cambiata assolutamente la mia opinione, anzi sono contento perche hanno con il tempo aggiornato e ampliato i servizi.
Sempre seri, presenti, gentili, onesti.
Consigliato a tutti quelli interessati!!
Un cordiale saluto.
Grazie del lavoro che state svolgendo!
Maurizio Carnazzo
Reputo la Domino Solutions una società leader nel settore finanziario. Analizza il mercato in in maniera impeccabile ed i loro servizi,le loro analisi e reportistica che inviano di volta in volta ai clienti sono sempre precise e visionarie, sicure al 99%. All'inizio ero titubante, ma col passare del tempo, con la loro serietà hanno convinto me e molti altri a dare loro fiducia e devo dire che in un solo anno ho avuto un guadagno del circa 35% sul capitale investito. Sempre gentili e veloci nel rispondere al cliente.
Daniele Cecchetti
Leggi tutte le testimonianze
DOMINO SOLUTIONS 2018 All rights reserved | Via Baldassarre Peruzzi, 26 41012 Carpi (MO) Italy | P.IVA IT02821060361 - Cookie policy Copyright © 2006-2018
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +39059665319