Accedi a Domino Solutions

Inserisci i tuoi dati per accedere.

Recupera password

×

Warren Buffett, i movimenti del suo portafoglio nel 2019

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.
Gli Hedge Fund hanno rivelato le loro transazioni al 31 Dicembre 2018. Grazie all'obbligo di deposito del rapporto 13F presso la SEC, ora sappiamo quali movimenti hanno eseguito i migliori hedge fund, quello che hanno acquistato o venduto. Tali transazioni forniscono una preziosa occhiata ai più recenti flussi definiti "Smart Money".

Secondo un rapporto di Bloomberg, l'hedge fund che ha performato di più nel 2018 è stato Renaissance Technologies, guidato da James Simons. Secondo le stime di Bloomberg, il guadagnato è stato di $ 1,6 miliardi, rendendo James Simons il più ricco gestore di hedge fund al mondo. Una crescita del 10%.

Un gestore di fondi in particolare si distingue però dalla massa. Il miliardario Warren Buffett - altrimenti noto come l'Oracolo di Omaha - è il presidente e amministratore delegato del massiccio fondo Berkshire Hathaway. L'ultimo deposito 13F registrato, per il quarto trimestre del 2018, segnala un valore di $ 183 miliardi di dollari in titoli.



Gli acquisti di titoli del quarto trimestre 2018, della Berkshire (BRK.B), hanno superato le vendite di meno di $ 1 miliardo. Questo nonostante una posizione in contanti di 100 miliardi di dollari. Questo è molto interessante dato il noto approccio di Buffett sul value investing. Un segnale importante di come vede il mercato Buffett.

Ora senza ulteriori indugi, passiamo a scoprire le mosse più inaspettate di Warren Buffett realizzate nel quarto trimestre:

Anche se il quarto trimestre era pieno di titoli a basso costo, il guru degli hedge fund ha dimostrato un notevole contenimento. Per il trimestre che chiude il 2018, gli indici S&P500 e Dow Jones hanno registrato un calo rispettivamente del 13,97% e dell'11,8%, le peggiori performance dal 2011.



Riduzione degli investimenti in Apple (AAPL)
Berkshire ha abbassato la sua esposizione in Apple (AAPL) di circa l'1% nel quarto trimestre, quando il titolo è sceso di oltre il 30%. Interessante, dato che Buffett avrebbe potuto facilmente cogliere l'opportunità e acquistare più azioni.

Mentre Buffett preferisce essere "avido quando gli altri hanno paura", non può aver ignorato i fondamenti di un'azienda in cui ha investito. Nel trimestre conclusosi a dicembre 2018, i rapporti sulle vendite di iPhone di Apple nel mercato cinese, hanno portato molti analisti ad abbassare le stime di crescita degli utili futuri della società di Cupertino. Per dover di cronaca, dobbiamo aggiungere che, mentre le vendite del segmento di prodotti Apple sono in calo, la società ha aumentato la propria attenzione al rafforzamento del segmento dei servizi.

E' molto probabile che abbia visto il suo attuale investimento di 39,37 miliardi di dollari come sufficiente. Per quanto riguarda la vendita, non è così ribassista come può sembrare.

Tuttavia, le prospettive di Wall Street non sono esattamente incoraggianti per Apple al momento. Anche se il consenso è moderato, il suo rialzo è stato di appena il 4%. Per ora, è improbabile che la crescita dei Servizi possa compensare i cali delle unità iPhone, che dovrebbero persistere anche nel 2019.

Totale uscita da Oracle (ORCL)
Se ci fosse un titolo preso a calci dalle transazioni di Buffett, è stato sicuramente Oracle (ORCL). Alla fine del 2018, Buffett investì circa $ 2,1 miliardi nel capitale della software house. Data la preferenza del fondo per le partecipazioni a lungo termine, cosa potrebbe esserci dietro questo improvviso cambiamento del sentiment? Senza dubbio Buffett non voleva essere bloccato con un altro caso IBM (IBM) - un tecnologico venduto dopo 7 anni difficili.

È interessante notare che due dei migliori analisti hanno anche declassato Oracle di recente. Keith Weiss di Morgan Stanley ha declassato Oracle da Buy a Hold il mese scorso. Secondo Weiss, non ci sono catalizzatori necessari per dare spazio ad un aumento del prezzo quest'anno. Infatti il ??suo obiettivo di prezzo di $ 53 indica solo un rialzo del 2% rispetto ai livelli attuali.

Allo stesso modo l'analista Raimo Lenschow di Barclay ha spiegato il suo downgrade in questo modo:
Abbiamo visto diverse false partenze dal momento che gli investitori pensavano che Oracle potesse essere la prossima Microsoft Corp. Uno sguardo più attento mostra che non siamo ancora arrivati e quindi crediamo che Oracle debba continuare nella sua strada ancora lunga.

Fuori dalle compagnie aeree, dentro alle banche
Mentre Buffett sta lentamente eliminando le sue posizioni nelle linee aeree, Southwest (LUV) e United Continental (UAL), ha incrementato le posizioni nei titoli finanziari.

Stiamo parlando di:

1) Bank of America (BAC) - Aumenta la posizione del 2,16% a $ 22.08 miliardi (il 2° titolo più grande in portafoglio).
Le azioni sono già aumentate di oltre il 18% per Bank of America da inizio anno, dopo che la società ha registrato un altro trimestre eccellente. Bank of America sta per presentare il suo sedicesimo trimestre positivo consecutivo.

2) US Bancorp (USB) - Aumenta la posizione del 3,5% a 5,91 miliardi di dollari.

3) JP Morgan Chase (JPM) - Aumenta il proprio possesso del 40% a 4,89 miliardi di dollari (la maggiore percentuale aggiunta nel trimestre).
Il bilancio di JP Morgan è più forte oggi che nella crisi finanziaria e il migliore della classe, a nostro avviso, dato il livello considerevole di capitale e gli standard di sottoscrizione migliori della categoria.

4) BNY Mellon (BK) - Aumenta del 4% a $ 3,81 miliardi

5) PNC Financial (PNC) - Aumenta del 36% a $ 966.03 milioni

Tuttavia, Buffett ha ridotto Wells Fargo (WFC) del 3,52% a $ 22,08 miliardi (ancora il 3° titolo più grande del portafoglio). Lo scandalo falso dei conti scoppiato nel 2016 ha lasciato ancora qualche strascico.

Aumenta General Motors ed entra in RedHat
Un ulteriore esame delle mosse rialziste di Buffett rivela due transazioni interessanti. Innanzitutto un sostanziale aumento del 37% del capitale in General Motors (GM). Con l'aggiunta di quasi 20 milioni di azioni, Berkshire ha ora una partecipazione di 2,42 miliardi di dollari.

I dettagli del trimestre - che erano forti - dovrebbero portare gli investitori ad avere più fiducia nel 2019. Consideriamo la trasformazione della società come sottovalutata, aggiungendo che la ristrutturazione recente migliora significativamente il posizionamento di General Motors.

Buffett ha iniziato solo un paio di nuove posizioni nel trimestre. Oltre alla società energetica canadese Suncor (SU), ha acquisito RedHat (RHT), un importante distributore di software e tecnologia open source. Con 4,2 milioni di azioni, la posizione vale circa $ 730 milioni.

Ora questo merita molta attenzione perché IBM sta acquistando RedHat in un affare da 34 miliardi di dollari. L'accordo, che dovrebbe concludersi nella seconda metà di quest'anno, si traduce in circa $ 190 per azione RedHat. Questo è un significativo passo avanti rispetto al prezzo stimato pagato da Buffett per azione di $ 175.

Considerato il portafoglio più ampio di cui gode RedHat rispetto a 2 anni fa quando ha spostato il suo focus su offerte contratti pluriennali, crediamo che RedHat sia ben posizionata per il prossimo ciclo e questo dovrebbe avvantaggiare IBM.

Se vuoi ricevere aggiornamenti o report iscriviti alla nostra newsletter gratuita, potrai visionare anche il nostro portafoglio One Million Dollar


TESTIMONIANZE

Semplicemente grandiosi. Un passo avanti rispetto agli altri e non c'è che dire. Ho provato il servizio Telegram e ho potuto interagire con loro. Gentilissimi e impeccabili. Grande stima, continuate cosi.
Antonio Bagaglia
Sono abbonato da 4 anni e sono pienamente soddisfatto sia in termini di resa dei loro servizi sia come assistenza al cliente
Fausto Vedova
Sto collaborando con loro da meno di un anno, mi sembra di conscerli da una vita , mi stanno dando dei risultati a dire poco eccellenti,sopratutto in questi momenti ,pochissimi titoli negativi, ritengo la loro serietà qualcosa di straordinariamente rara e preziosa, io li ritengo oltre che ad esperti professionisti, anche amici, avuto la fortuna di conoscerli di persona , grazie aggiornamento, ad oggi, e da molto tempo che collaboro oramai, non e cambiata assolutamente la mia opinione, anzi sono contento perche hanno con il tempo aggiornato e ampliato i servizi.
Sempre seri, presenti, gentili, onesti.
Consigliato a tutti quelli interessati!!
Un cordiale saluto.
Grazie del lavoro che state svolgendo!
Maurizio Carnazzo
Reputo la Domino Solutions una società leader nel settore finanziario. Analizza il mercato in in maniera impeccabile ed i loro servizi,le loro analisi e reportistica che inviano di volta in volta ai clienti sono sempre precise e visionarie, sicure al 99%. All'inizio ero titubante, ma col passare del tempo, con la loro serietà hanno convinto me e molti altri a dare loro fiducia e devo dire che in un solo anno ho avuto un guadagno del circa 35% sul capitale investito. Sempre gentili e veloci nel rispondere al cliente.
Daniele Cecchetti
Leggi tutte le testimonianze
DOMINO SOLUTIONS 2019 All rights reserved | Via Baldassarre Peruzzi, 26 41012 Carpi (MO) Italy | P.IVA IT02821060361 - Cookie policy Copyright © 2006-2019
Domino Solutions
Via Amilcare Arletti 5 41012 Carpi, Emilia Romagna Italia
info@dominosolutions.it
Tel: +390598753026